venerdì, Gennaio 22, 2021
Home > Marche > L’immagine di Fermo “viaggia” a Milano

L’immagine di Fermo “viaggia” a Milano

< img src="https://www.la-notizia.net/milano" alt="milano"

L’immagine di Fermo “viaggia” a Milano. In particolare, Torre di Palme campeggia sui tram della linea urbana del capoluogo lombardo. La promozione della città,  nello specifico del suo borgo, è parte di quella che la Regione Marche ha avviato a Milano per veicolare la mostra su “Lorenzo Lotto – Il richiamo delle Marche” in corso a Macerata.

“Siamo molto lieti del fatto che Fermo venga promossa nuovamente in una metropoli come Milano – ha detto il vice sindaco e assessore alla cultura e al turismo Francesco Trasatti –  in particolare un borgo che si affaccia sul mare affascinante e che tutti ci invidiano come Torre di Palme. Ringrazio la Regione Marche e l’assessore regionale Moreno Pieroni per aver voluto inserire anche la nostra città in un contesto importante e di grande visibilità in un periodo come questo che si avvicina alle feste. Una promozione di rilievo per Torre di Palme, anche se come noto Fermo ed il suo territorio non sono nuove ad avere una loro ribalta a Milano, dopo che per ben due volte il capoluogo lombardo ha ospitato altrettante mostre con l’ “Adorazione dei Pastori” di Rubens, le presenze della Cavalcata dell’Assunta, la partecipazione della città alla Bit, senza dimenticare che a Milano avviene da qualche anno anche la prima presentazione di Tipicità. Insomma un legame oramai collaudato ed efficace”.

Borgo di Torre di Palme che desta da tempo interesse come testimoniato da diversi organi di informazione anche per le scoperte archeologiche per le quali nascerà, come noto, un museo del quale proseguono i lavori, borgo che coinvolge la partecipazione della locale scuola media nella sua promozione turistica (che è valsa all’Istituto la bandiera verde di Eco Scools). Un’operazione di promozione cui si è aggiunta ad agosto la pubblicazione della prima guida turistica di Torre di Palme, 50 pagine di testi in italiano ed in inglese e foto a colori. Un viaggio nell’incantevole gioiello fermano dalla cinta muraria al belvedere, dall’oratorio di San Rocco al Crivelli nel tempio di Sant’Agostino passando per la chiesa di San Giovanni Battista fino al bosco del Cugnolo con il suo alto valore botanico e all’affascinante Grotta degli amanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *