lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Lazio > Viterbo, esame di guida col trucco: denunciato

Viterbo, esame di guida col trucco: denunciato

VITERBO – Una microcamera inserita nell’occhiello dell’asola di un bottone della camicia, un modem completo di batteria, una connessione internet wi-fi e uno smartphone utilizzato con vibrazione per superare l’esame di scuola guida. E’ quanto hanno accertato gli uomini della Polizia di Stato della Squadra di P.G. della Sezione Polizia Stradale di Viterbo, denunciando il responsabile.

Tutto nasce da una comunicazione telefonica fatta alla Sezione Polstrada da parte di personale della locale Motorizzazione Civile, con la quale veniva segnalata la presenza, in un’aula nella quale era in corso di svolgimento un esame teorico per il conseguimento della patente di guida di categoria “B”, di un esaminando, di nazionalità italiana, il quale presumibilmente stava sostenendo la prova in modo fraudolento. Infatti, personale di vigilanza della MCTC, durante l’esame, transitando innanzi alla postazione di tale candidato, aveva modo di udire un rumore di vibrazione telefonica; inoltre, era stato notato che il soggetto in questione aveva spostato in maniera anomala lo schermo del PC, al fine di coprire con il corpo la visuale dell’esaminatore. Sul posto veniva inviato personale dipendente la Squadra di P.G che giungeva in loco nel momento in cui si stavano rendendo noti gli esiti degli esami sostenuti dai candidati. Si procedeva ad identificare il candidato sospettato, accertando poi che lo stesso aveva superato il test con due errori.

In considerazione delle attuali attività d’indagine in corso da parte degli agenti appartenenti alla Squadra di P.G. della Sezione Polstrada nei confronti di soggetti che impiegano sistemi fraudolenti, attraverso i quali ottengono dall’esterno suggerimenti per il superamento degli esami, si procedeva ad un controllo del giovane individuato. Lo stesso, attese le circostanze, spontaneamente, consegnava agli operanti una microcamera con antenna collegata ad una batteria. Successivamente consegnava anche un modem portatile per connessione wi-fi internet, completo di batteria e apparato a vibrazione: utilizzando quest’ultimo, infatti, gli venivano comunicate le risposte ai quiz visualizzati da soggetti esterni alla MCTC mediante la citata microcamera applicata su un bottone di una t-shirt dallo stesso indossata.

Il soggetto di sesso maschile veniva quindi accompagnato presso gli uffici della Sezione Polstrada di Viterbo ove veniva sottoposto a perquisizione personale e successivamente denunciato ex art. 1 Legge 475 del 19.04.1925.

Sono in corso ulteriori attività di indagine finalizzate all’eventuale individuazione di uno o più complici della persona denunciata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *