martedì, Gennaio 26, 2021
Home > Abruzzo > Fondi Europei, Lolli e Rivera: “Pieno utilizzo. Obiettivo raggiunto”

Fondi Europei, Lolli e Rivera: “Pieno utilizzo. Obiettivo raggiunto”

“L’obiettivo del pieno utilizzo dei fondi europei è stato pienamente raggiunto. Il disimpegno automatico dei fondi assegnati dall’Europa non c’è stato anzi, l’Abruzzo ha dimostrato di aver saputo intercettare e spendere fondi destinati allo sviluppo recuperando il tempo perso in precedenza, grazie agli sforzi di questa Amministrazione”.

L’annuncio è stato dato questa mattina, a L’Aquila, nel corso di una conferenza stampa dal Presidente vicario Giovanni Lolli e dal direttore generale Vincenzo Rivera insieme alle dirigenti regionali Elena Sico ed Ena Ibello.

Presente anche il presidente della terza commissione regionale Industria, innovazione e turismo, Antonio Innaurato.

Sono stati presentati i risultati ottenuti in relazione ai progetti realizzati, a quelli in corso e ai target di spesa previsti nella programmazione delle risorse europee del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e dell’FSE (Fondo Sociale Europeo) e per L’FSC – Fondo di Sviluppo e Coesione. Per il Programma operativo regionale FESR 2014-2020 il target da raggiungere per evitare il disimpegno automatico era di circa 36 milioni.

Il target effettivamente raggiunto, relativamente all’annualità corrente, è stato invece di oltre 37milioni. Quindi, la spesa quietanzata risulta superiore al target obbligatorio, indice di disponibilità di un parco progetti prevalente rispetto a quello richiesto dagli obiettivi di programmazione. La dotazione complessiva per il Fesr è pari a 271 milioni di euro articolato in un ciclo di programmazione che si concluderà il 31/12/2023.

“Non solo siamo perfettamente in linea – ha commentato il direttore generale Rivera – ma siamo l’unica regione in Italia ad aver certificato la spesa sostenuta per il grande progetto per la Strategia Italiana per la banda ultralarga (BUL) e siamo tra le pochissime realtà italiane a non aver fatto ricorso allo strumento dei Poc (Piani operativi complementari) per ridurre il target da raggiungere. Abbiamo quindi mantenuto il programma originale e raggiunto risultati senza scorciatoie”.

Le risorse complessivamente impegnate sul Por Fesr 2014-2020 per operazioni finanziate sono pari a 210.568.494,28, a fronte di una dotazione complessiva pari a 271.509.780,00.

Per quanto riguarda il PO FSE il totale delle spese certificate per gli interventi ad oggi avviati, a dicembre 2018, ammonta a 14.359.847,47 a fronte di un target pari a 12.803.294 in overbooking per 1,5 milioni. Il piano operativo prevede un totale complessivo di risorse pari a circa 111 milioni.

Le risorse complessivamente impegnate sul Por Fse 2014-2020 per operazioni finanziate sono pari a 88.168.709,90, a fronte di una dotazione complessiva pari a 142.503.150,00.

Per l’Fsc 2014-2020 pari a circa 753 milioni sono stati caricati e validati sul sistema di monitoraggio (GESPRO) tenuto dal MISE circa 667 milioni di euro che hanno fatto maturare il diritto a una quota di anticipazione di 66 milioni e 700mila dei quali 57 milioni già trasferiti alla Regione Abruzzo e la differenza richiesta in data 14.11.2018 in attesa di trasferimento.

Al dicembre 2018 risultano effettuati impegni pari a circa M€ 79,5, pari al 10,5% sulla dotazione complessiva, con un picco del 30% fatto registrare dall’Area tematica n. 1 relativa alle Infrastrutture.

“I dati – ha aggiunto Lolli – confermano quanto abbiamo sostenuto nei mesi scorsi quando avevamo già la ragionevole previsione che si potesse arrivare al ‘pieno assorbimento’ dei fondi a disposizione, senza incorrere nel disimpegno automatico dei finanziamenti europei”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *