mercoledì, giugno 19, 2019
Home > Marche > Parti cesarei: nelle Marche sono il 33%. Nessuna diminuzione in vent’anni

Parti cesarei: nelle Marche sono il 33%. Nessuna diminuzione in vent’anni

Ancona – Sono il 33% i parti cesarei nelle Marche; questo nel 2016. Il rapporto OASI 2018 redatto da Bocconi e CERGAS e pubblicato in questi giorni mostra che nelle Marche, come in altre regioni italiane, non ci sono stati miglioramenti, ossia una diminuzione auspicabile e raccomandata dalle istituzioni sanitarie nazionali e mondiali. Nel 1998 infatti i parti cesarei erano sempre il 33% dei parti in generale.

La percentuale a livello regionale è valutata soddisfacente dal Comitato LEA se corrisponde a un valore inferiore al 30% dei parti totali. L’Organizzazione Mondiale della Sanità è ancora più severa. Già nel 1985 fissava una soglia massima di 15 parti cesarei su 100 per periodo. A livello nazionale dal 2010  si registra una leggera diminuzione nel numero di cesarei, passando dal 38,2% di otto anni fa al 24% di oggi. La percentuale minore è in provincia di Trento con il 20% mentre la più alta è in Campania con il 59% dei cesarei.

 

 

Roberto Guidotti


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: