domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Italia > Previsioni meteo Italia: l’inverno torna alla ribalta

Previsioni meteo Italia: l’inverno torna alla ribalta

< img src="https://www.la-notizia.net/meteo-italia" alt="meteo italia"

Previsioni meteo Italia: l’inverno torna alla ribalta

A cura di Diego Alteri C.

La stazione meteorologica posizionata a Pignotti di Montemonaco (Ascoli Piceno) alle ore 15:00 di Martedì 22 Gennaio 2019 ha segnato 1.1 gradi con 89% di umidità ed una pressione di 1002 Hpa. Tutti dati che confermano la presenza della perturbazione numero 8 del mese di Gennaio con il suo centro di Bassa pressione sul Mar Tirreno e che provoca ancora precipitazioni sulle regioni centrali e in parte anche su quelle meridionali.

Infatti,scendendo nel dettaglio, nella serata odierna, Martedì 22 Gennaio 2019, al Nord il cielo sipresenterà sereno o poco nuvoloso, al Nord-Est aumento della nuvolosità con la possibilità di qualche nevicata su Friuli Venezia Giulia e Veneto fino a quote basse. Sulle regioni centrali la nuvolosità sarà compatta con associate precipitazioni sparse di debole intensità che assumeranno carattere nevoso in Appennino intorno agli 800-1000 metri da Sud-Marche in giù mentre qualche fenomeno nevoso fino a quote prossime ai 200-300 metri sarà possibile in Emilia-Romagna e nel Nord delle Marche.

Al Sud il cielo sarà variabile,con un’alternanza di schiarite ed annuvolamenti che potranno provocare qualche fenomeno sulla Calabria.

In nottata ultimi fenomeni su Umbria e Marche mentre le nubi e le precipitazioni inizieranno ad interessare l’Emilia-romagna e il Nord-est con qualche nevicata fino a quote basse. Sulle regioni meridionali cielo per lo più nuvoloso con qualche fenomeno possibile su Puglia e Campania.

Le temperature saranno intorno alla norma ed oscilleranno tra i 6 e i 12 gradi di giorno e intorno ai 4 gradi di notte.

Andando poi avanti, nella giornata di Mercoledì 23 Gennaio 2019, mentre la perturbazione numero 8 avrà abbandonato la nostra penisola, un nuova perturbazione, la numero 9 del mese di Gennaio formerà un profondo vortice di bassa pressione sul Mar Tirreno. Questo richiamerà correnti di aria molto freddache provocheranno un nuovo peggioramento con associate precipitazioni in mattinata possibili tra la Liguria e la Toscana con quota neve intorno ai 200 metri e con estensione dei fenomeni nel pomeriggio su Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia-Giulia ed Emilia-Romagna con nevicate fino quasi a quote pianeggianti . Al Centro e al Sud invece la protagonista sarà la nuvolosità alternata comunque a schiarite in mattinata mentre nel pomeriggio la nuvolosità diverrà più consistente nel pomeriggio sulle aree tirreniche e Umbria con precipitazioni e nevicate fino a quote collinari. Temperature stazionarie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net