lunedì, Gennaio 25, 2021
Home > Abruzzo > Andrea Di Stanislao (Azione Politica Roseto): “Il problema dell’erosione richiede una soluzione definitiva”

Andrea Di Stanislao (Azione Politica Roseto): “Il problema dell’erosione richiede una soluzione definitiva”

< img src="https://www.la-notizia.net/roseto" alt="roseto"

Roseto degli Abruzzi – “Quanto accaduto in questi giorni è un esempio alquanto maldestro di come l’attuale classe politica sia lontana dal risolvere i problemi nel concreto.” Lo dichiara Andrea Di Stanislao del movimento civico Azione Politica di Roseto, dopo la violenta mareggiata che si è abbattuta in questi giorni sulla costa teramana provocando danni in diversi comuni.

Il tentativo di risolvere l’annoso problema dell’erosione della costa, ricorrendo a soluzioni tampone come il ripascimento morbido, si è dimostrato ogniqualvolta inadeguato. Il contenimento dell’erosione – prosegue Di Stanislao – necessita di una soluzione definitiva che passi attraverso una buona programmazione e progettazione anche su base regionale”.

Negli ultimi anni anche l’amministrazione comunale rosetana, in sintonia con la Regione Abruzzo, ha ritenuto necessario intervenire sul tratto di mare di Cologna Spiaggia con inutili ripascimenti morbidi – afferma Di Stanislao – Molte imprese sono arrivate al collasso con il concreto rischio di dover chiudere l’attività definitivamente. Inoltre l’ultima mareggiata ha investito anche la pista ciclabile che priva di adeguate protezioni è stata travolta da sabbia e detriti. Soldi pubblici letteralmente spazzati via”.

E’ arrivato il momento di mettere un punto al problema dell’erosione costiera. Noi siamo convinti che in Regione ci siano bravi tecnici e funzionari competenti capaci di lavorare a un progetto che sia risolutivo, anche grazie ai fondi europei. La politica deve impegnarsi a fare la sua parte con l’ascolto e il confronto costruttivo con chi il territorio lo conosce e lo vive tutti i giorni” conclude Andrea Di Stanislao.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *