giovedì, maggio 23, 2019
Home > Marche > Civitanova Marche, tassa rifiuti: Confartigianato e Cna a Palazzo Sforza chiedono maggiore attenzione per le imprese

Civitanova Marche, tassa rifiuti: Confartigianato e Cna a Palazzo Sforza chiedono maggiore attenzione per le imprese

Si è svolta martedì pomeriggio, nella sala dell’Amicizia, la riunione sulla tassa rifiuti richiesta all’Amministrazione comunale da Confartigianato e Cna.

All’incontro erano presenti l’assessore Fausto Troiani, il dirigente Marco Passarelli e Antonio Petillo della Civitas, il presidente Confartigianato Giuseppe Emiliozzi, il presidente Cna Carlo D’Angelo, il responsabile sede Confartigianato Civitanova Mariano Bartolini e il responsabile provinciale Cristina Sileoni (Servizio Ambiente) e Clotilde Beddini, responsabile della sede Cna di Civitanova.

Nel corso del confronto è emersa la necessità condivisa di definire meglio la situazione delle utenze relative alle attività manifatturiere, con l’obiettivo di migliorare la raccolta e iniziare un percorso di agevolazioni sulla base dei conferimenti effettuati.


“Era opportuno incontrare i responsabili delle associazioni per un confronto diretto sulla Tari – ha detto l’assessore Troiani. L’Amministrazione comunale intende eliminare eventuali sperequazioni che possono essersi create tra le diverse categorie. Sono emerse infatti alcune distorsioni o situazioni migliorabili e nel contempo diverse idee che potranno trovare applicazione pratica nell’immediato futuro. Da parte della Giunta abbiamo dato la massima disponibilità a migliorare il servizio in collaborazione con il Cosmari”.

Tra gli input che i referenti hanno fornito agli amministratori c’è quello di valutare se il Cosmari possa farsi carico della raccolta di ulteriori rifiuti speciali assimilati, evitando una frammentazione della raccolta e supportando le aziende che attualmente debbono affrontare lo smaltimento anche in conto proprio.

Tra le proposte avanzate, c’è anche quella di modificare il regolamento, prevedendo una maggiore scontistica per chi provvede a smaltire rifiuti tramite ditte private. Infine, i referenti di Confartigianato e Cna hanno richiesto il coinvolgimento delle associazioni di categoria nella gestione delle modifiche alla futura tassa dei rifiuti, annunciata per il 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: