mercoledì, Dicembre 11, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “RED DRAGON” venerdì 22 febbraio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “RED DRAGON” venerdì 22 febbraio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “RED DRAGON” venerdì 22 febbraio 2019 alle 21:00 su 20 MEDIASET (Canale 20)

Red Dragon è un film del 2002 diretto da Brett Ratner.

Il film è un prequel de Il silenzio degli innocenti (1991) di Jonathan Demme, ed è un remake di Manhunter – Frammenti di un omicidio (1986) di Michael Mann. Un anno prima del film di Ratner era stato girato un altro film della saga, questa volta un sequel, Hannibal di Ridley Scott.

L’edizione italiana del romanzo ha più volte cambiato titolo: Il delitto della terza luna (1984 e 1989), Drago Rosso (1995) ed infine Red Dragon (2002), quest’ultimo volume uscito in concomitanza del film.

Will Graham si è ritirato dall’FBI in seguito alla ricerca e cattura, tre anni prima, del temibile serial killer Hannibal Lecter. Il film si apre infatti con la scena della cattura del Dottor Lecter in casa sua: una lotta con Graham che lascerà entrambi seriamente feriti. Will ha infatti rischiato di morire e, dopo una difficoltosa ripresa fisica e psichica, ora vive appartato a Marathon, inFlorida con la moglie e il figlio. Gli viene però richiesto un aiuto da un ex compagno dell’FBI a causa della sua incredibile dote di immedesimarsi nell’assassino sulla scena del crimine e per la sua sensibilità nel rilevare particolari tralasciati con facilità da altri. Questa volta si tratta di un serial killer di famiglie che viene chiamato il lupo mannaro poiché agisce durante il periodo di luna piena. Dopo due delitti efferati riguardanti due intere famiglie, manca poco tempo alla prossima luna piena e si teme per una nuova tragedia.

Il lupo mannaro è Francis Dolarhyde, un tecnico in una compagnia di materiale audiovisivo che vive tra i tremendi complessi psicologici creatigli un tempo dalla tirannica nonna che lo spingono a compiere i delitti. La sua inquietante follia lo porta addirittura a venerare una figura astratta e mostruosa chiamata “Drago Rosso” (venerazione nata da un mirabile dipinto di William Blake: The Great Red Dragon and the Woman clothed by the Sun), alla quale obbedisce dedicandole i suoi terribili misfatti. Durante il film conosce anche il significato dell’amore attraverso una difficile relazione con una ragazza cieca che, anche per via del proprio handicap, non può vederlo in volto, ma anche per lei il rapporto con lui sarà rischioso.

Will questa volta ha bisogno dell’aiuto del suo vecchio “amico” Hannibal Lecter e della sua genialità per risolvere il caso; questi accetta ma al contempo progetta la vendetta personale, rivelando al serial killer l’indirizzo dell’ex poliziotto. Così Dolarhyde, sentendosi braccato dalla polizia grazie agli sviluppi delle indagini di Graham, mette in atto un piano per far credere di essersi suicidato e così, credendo che il caso sia chiuso, Graham torna a casa con la sua famiglia.

Una sera suo figlio rientra in casa dove il serial killer lo rapisce e lo tiene in ostaggio. Will, con un astuto gioco di parole psicologico, riesce a liberare il figlio e ingaggia una sparatoria con Dolarhyde: i due rimangono a terra, entrambi feriti, e la moglie di Will, rientrata a casa dato che marito e figlio non erano più usciti, uccide il lupo mannaro.

Regia di Brett Rather

Con: Anthony Hopkins, Edward Norton, Ralph Fiennes, Harvey Keitel, Emily Watson e Mary-Louise Parker

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: