martedì, Aprile 20, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, cimitero di Cartecchio: finalmente l’accesso per gli invalidi in carrozzella

Teramo, cimitero di Cartecchio: finalmente l’accesso per gli invalidi in carrozzella

roma

TERAMO – A seguito delle sollecitazioni che l’amministrazione comunale aveva da tempo avanzato alla Teramo Ambiente per garantire una maggiore accessibilità del cimitero di Cartecchio alle visite da parte di disabili, è pervenuta dalla medesima società una comunicazione con la quale si ufficializza l’introduzione di una nuova fascia oraria e ulteriori giorni di disponibilità.

Le nuove diposizioni sanciscono le seguenti aperture:

martedì e giovedì dalle ore 8:00 alle ore 10:00

venerdì dalle 13:30 alle 15:30

sabato dalle 8:00 alle 12:00.

L’ingresso sarà consentito, nei giorni e nelle fasce orarie indicate, alle auto munite di contrassegno invalidi. Nel caso in cui le disposizioni dovessero coincidere con le festività, non sarà permesso l’accesso al cimitero monumentale con mezzi privati.

Era stato lo stesso Sindaco D’Alberto sin dallo scorso mese di Settembre, a chiedere alla TeAm di garantire l’accesso ai mezzi in questione, almeno per quattro giornate settimanali includendo un ingresso pomeridiano; questo nelle more dell’attuazione da parte della stessa società di soluzioni che garantissero comunque l’accesso costante e regolare.

L’attività che il Sindaco ha caparbiamente perseguito muove le sue ragioni dalla intenzione di affermare il diritto a poter accedere al cimitero per coloro che hanno certificato di difficoltà a deambulare e dal conseguente dovere, da parte di chi gestisce le strutture, di garantirlo.

Quello raggiunto può essere comunque considerato come un primo passo verso la definitiva soluzione della questione, la cui finalità è di garantire l’accesso ai disabili senza alcun tipo di restrizione oraria o settimanale e più in generale verso una ridefinizione dei servizi cimiteriali, compreso il ritorno all’utilizzo delle due navette elettriche in dotazione. Tutto ciò riservando anche attenzione alle necessità e alla operatività del personale della Teramo Ambiente che da una rilettura delle mansioni non potrà che trarre giovamento per se stesso garantendo contestualmente un servizio sempre più rispondente alle attese della cittadinanza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *