venerdì, luglio 19, 2019
Home > Lazio > ForumAmbientalista per la Settimana dei Parchi del Lazio

ForumAmbientalista per la Settimana dei Parchi del Lazio

< img src="https://www.la-notizia.net/parchi" alt="parchi"

#NaturaQuotidiana è l’hashtag scelto per la Settimana dei Parchi del Lazio, che si svolgerà nei weekend dell’11-12 maggio e del 18-19 maggio. L’evento si ripete ormai ogni anno in prossimità del 24 maggio, data della Giornata Europea dei Parchi, in ricordo del giorno in cui, nel 1909, vennero istituiti in Svezia i primi nove parchi nazionali d’Europa. Il tema di questa manifestazione riguarderà la cittadinanza attiva, per favorire il coinvolgimento sociale, la partecipazione dei cittadini alla vita e alla gestione delle aree protette e dei loro territori, le esperienze di integrazione e di socialità. Alle iniziative previste parteciperanno diversi parchi di Roma e del Lazio, tra cui il Parco dell’Appia Antica, la Riserva di Monte Mario, la Riserva della Valle dell’Aniene e la Riviera di Ulisse.

L’evento principale sarà dedicato alla Riserva Naturale Nazzano,Tevere-Farfa che quest’anno festeggia il quarantesimo compleanno: si tratta infatti della prima area protetta regionale istituita nel Lazio, apripista del sistema delle aree protette della Regione. Tutti gli eventi saranno plastic free e compensati con il bilanciamento delle emissioni di anidride carbonica connesse all’organizzazione di tutte le attività, grazie alle capacità di fissazione della CO2 del bosco di Tor Caldara. L’Associazione ForumAmbientalista sostiene l’iniziativa, alla luce del proprio coinvolgimento nella tutela dei parchi e dei beni comuni: l’associazione infatti, insieme ad altre realtà del territorio romano, è in prima linea nella richiesta di approvazione alla Regione dei tanti piani di assetto dei parchi romani e laziali fermi da più di venti anni, per permettere di regolarne la vita e per sottrarli al degrado e a una cattiva opera di gestione e manutenzione.

ForumAmbientalista auspica che tali eventi possano essere anche un’occasione di dibattito per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile e la fruibilità di queste aeree verdi, nonché per la loro conservazione e valorizzazione ambientale. Si parla infatti di oltre 240mila ettari di territorio protetto, un patrimonio naturale, storico e culturale, che oltre a tutelare e conservare la varietà e la bellezza dei territori, favorisce e promuove l’esistenza di attività agricole, forestali e artigianali.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: