mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA” lunedì 13 maggio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA” lunedì 13 maggio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA” lunedì 13 maggio 2019 alle 21:25 su ITALIA 1

 

Star Wars: Il risveglio della Forza (Star Wars: The Force Awakens), noto anche come Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della Forza, è un film del2015 diretto, co-scritto e co-prodotto da J. J. Abrams.

È il settimo episodio della saga di Guerre stellari, ed è ambientato all’incirca trent’anni dopo gli eventi de Il ritorno dello Jedi, e racconta della ricerca diLuke Skywalker da parte di Rey, Finn e Poe Dameron e della loro lotta al fianco della Resistenza, guidata da veterani dell’Alleanza Ribelle, contro Kylo Ren e il Primo Ordine, successore dell’Impero Galattico.

Il risveglio della Forza è il primo film della Trilogia sequel, annunciata in seguito all’acquisto della Lucasfilm da parte di The Walt Disney Companynell’ottobre 2012. Il film è prodotto da Abrams e Bryan Burk per la Bad Robot Productions e da Kathleen Kennedy, presidente della Lucasfilm, e distribuito dalla Walt Disney Studios Motion Pictures. Abrams e Lawrence Kasdan, co-sceneggiatore dei film della Trilogia originale L’Impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi, hanno riscritto una sceneggiatura iniziale di Michael Arndt.George Lucas, creatore della saga, ha avuto il ruolo di consulente nelle prime fasi del progetto. Le riprese di seconda unità sono cominciate ad aprile 2014ad Abu Dhabi e in Islanda, mentre le riprese principali si sono tenute da maggio a novembre 2014 ad Abu Dhabi, in Irlanda e ai Pinewood Studios diLondra. La première del film si è tenuta il 14 dicembre 2015 a Los Angeles.

Star Wars: Il risveglio della Forza è stato distribuito nelle sale cinematografiche il 16 dicembre 2015 in Italia e il 18 dicembre negli Stati Uniti, in 2D, 3D e IMAX 3D. Il film è stato accolto positivamente dalla critica, che lo ha paragonato alla trilogia originale, lodando le sequenze d’azione, i personaggi e i momenti più drammatici. La pellicola è stata ampiamente pubblicizzata dalla Disney, e ha stabilito diversi record al box-office: globalmente ha incassato più di 2 miliardi di dollari, terzo film nella storia del cinema a raggiungere tale traguardo; è il maggior incasso del 2015, il quarto maggior incasso della storia del cinema, il maggior incasso di sempre in Nord America e il maggior incasso della saga di Star Wars. Ha inoltre ottenuto cinque nomination agli Oscar e quattro nomination ai BAFTA. Un sequel, Star Wars: Gli ultimi Jedi, è uscito il 13 dicembre 2017, mentre un altro sequel,Star Wars: L’ascesa di Skywalker, è previsto per il 18 dicembre 2019.

 

Circa trent’anni dopo la battaglia di Endor, Luke Skywalker, l’ultimo Jedi, è scomparso. Sia la Resistenza, una forza militare sostenuta dalla Nuova Repubblica e guidata dal generale Leia Organa, sia il sinistro Primo Ordine, nato dalle ceneri dell’Impero Galattico, perlustrano la galassia nel tentativo di trovarlo.

Poe Dameron, il miglior pilota della Resistenza, viene mandato su Jakku per incontrarsi con l’anziano Lor San Tekka e recuperare una mappa che si crede conduca a Luke. Allo stesso tempo anche il Primo Ordine sta cercando di recuperare la mappa; il misterioso Kylo Ren atterra su Jakku e attacca il villaggio in cui si trova Poe. Quest’ultimo nasconde la mappa nel suo droide, BB-8, e lo manda via. Kylo uccide Tekka, cattura Poe e ordina agli assaltatori di massacrare gli abitanti del villaggio.

Uno degli assaltatori, FN-2187, incredulo di fronte alla brutalità del Primo Ordine, aiuta Poe a fuggire; i due rubano un caccia TIE ma vengono abbattuti e precipitano su Jakku. FN-2187, ribattezzato “Finn” da Poe, sembra essere l’unico sopravvissuto. Nel frattempo BB-8 viene trovato da Rey, una ragazza che sopravvive vendendo rottami trovati nel deserto e che è in attesa dei suoi genitori. Finn incontra Rey e BB-8, ma improvvisamente i tre vengono attaccati dal Primo Ordine e fuggono a bordo di una vecchia nave abbandonata, il Millennium Falcon.

Han Solo e Chewbecca catturano il Falcon, che era stato rubato loro anni prima. Han rivela che Luke scomparve dopo che uno dei suoi apprendisti passò al Lato Oscuro. Alla Base Starkiller, un pianeta convertito in una super-arma capace di distruggere interi sistemi stellari, Kylo Ren viene informato dal temibile Leader Supremo Snoke, suo maestro, che l’unico modo per resistere al richiamo del Lato Chiaro è uccidere suo padre, Han Solo. L’equipaggio del Falcon si reca sul pianetaTakodana per incontrare Maz Kanata, una piratessa aliena che può aiutare BB-8 a raggiungere la Resistenza. Nei sotterranei del castello di Maz, Rey trova la spada laser appartenuta a Luke e a suo padre prima di lui e ha una visione indotta dalla Forza. Maz spiega che è prescelta a possedere l’arma ma Rey, spaventata e confusa, si rifiuta di toccarla. La piratessa consegna la spada a Finn, in modo che possa consegnarla alla ragazza quando sarà pronta.

Kylo Ren cattura Rey in una scena del film.

Il Primo Ordine attacca il castello di Maz. Nel frattempo la Base Starkiller, su ordine del generale Hux, distrugge l’intero sistema stellare di Hosnian. La Resistenza, guidata dallo squadrone di X-wingdi Poe Dameron, sopravvissuto all’impatto su Jakku, giunge in soccorso di Han, Chewbecca, Finn e BB-8; tuttavia Rey viene catturata da Kylo Ren e portata a bordo della Base Starkiller. Kylo, rivelato il suo vero volto, tortura mentalmente Rey per cercare di ottenere i dettagli della mappa, ma la ragazza riesce a resistergli. Approfittando dell’assenza di Kylo, Rey fugge usando un trucco mentale Jedi. Intanto Han, Chewbecca, Finn e BB-8 si recano su D’Qar, la base della Resistenza, per cercare di ideare un piano per fermare il Primo Ordine.

Il Primo Ordine punta la Base Starkiller contro D’Qar; Finn, Han e Chewbecca vengono mandati in missione per sabotare l’arma e permettere agli X-wing della Resistenza di penetrare le difese e distruggerla. Il gruppo riesce a trovare Rey e a piazzare numerosi esplosivi per sabotare la Base Starkiller. Han si confronta con Kylo Ren chiamandolo con il suo vero nome, Ben, e cerca di convincerlo ad abbandonare il Lato Oscuro e a tornare a casa con lui, ma Kylo lo trafigge con la spada laser, uccidendolo. Accecato dal dolore per la perdita dell’amico, Chewbecca colpisce Ren con la sua balestra laser e innesca gli esplosivi.

I piloti della Resistenza superano le difese del Primo Ordine e attaccano la Base Starkiller, innescando una reazione a catena che fa collassare l’arma. Nel frattempo Kylo, ferito, insegue Rey e Finn, che lo affronta usando la spada laser di Luke. Finn viene colpito, ma Rey recupera la spada laser e combatte contro Kylo. La ragazza riesce a sopraffare Kylo grazie alla Forza e a sfregiarlo in volto, ma i due vengono separati da una voragine che si apre nel terreno. Snoke ordina al generale Hux di evacuare il pianeta e portare Kylo con sé; Rey, Finn e Chewbecca fuggono invece a bordo del Falcon.

Il gruppo fa ritorno su D’Qar, dove il droide R2-D2, spentosi dal giorno della partenza di Luke, si riattiva e rivela il resto della mappa. Mentre gli infermieri della Resistenza si occupano di Finn gravemente ferito, Rey parte insieme a Chewbecca e R2-D2 a bordo del Falcon per raggiungere Luke su un’isola di uno sperduto pianeta, e gli porge la sua spada laser.

Personaggi e interpreti

Star Wars: Il risveglio della Forza introduceAdam Driver come Kylo Ren, Daisy Ridley come Rey,John Boyega come Finn e Oscar Isaaccome Poe Dameron.
  • Han Solo, interpretato da Harrison Ford: Un furfante e contrabbandiere. Parlando del personaggio, Ford ha detto: “Non aspira minimamente alla posizione di Obi-Wan, e non vuole diventare una sorta di nuovo Alec Guinness. Il suo sviluppo è coerente con il personaggio, e ci sono degli elementi emotivi che lo hanno portato occasionalmente a crescere,” e ha aggiunto che “ha ancora lo spirito di una canaglia. Certe cose non cambiano”.[2]
  • Luke Skywalker, interpretato da Mark Hamill: Uno degli ultimi Jedi andato in esilio volontario. Abrams ha spiegato che Luke, Han e Leia “vengono visti [dalla nuova generazione di eroi] come delle figure mitiche, come i personaggi della storia di Re Artù. Sono dei personaggi di cui hanno sentito parlare, ma forse no. Sono dei personaggi che alcuni credono siano esistiti, altri li considerano delle semplici favole”.[3]
  • Generale Leia Organa, interpretata da Carrie Fisher: Generale della Resistenza, un tempo principessa di Alderaan; è la sorella gemella di Luke. Dopo gli eventi de Il ritorno dello Jedi, Leia viene descritta come “un po’ più distrutta dalla guerra, con il cuore spezzato”.[4] Fisher ha descritto il personaggio come “solitario. Con un sacco di pressione su di sé. È totalmente dedita alla sua causa, ma immagino si senta in qualche modo sconfitta, stanca e nervosa”, mentre Abrams ha rivelato che “la posta in gioco è molto alta per lei, per cui non c’è molto da divertirsi quando Leia è preoccupata”.[5]
  • Kylo Ren, interpretato da Adam Driver: Adepto del Lato Oscuro, comandante del Primo Ordine, membro dei Cavalieri di Ren e apprendista del Leader Supremo Snoke. Riguardo al personaggio Abrams ha affermato che il film “spiega le origini della sua maschera e da dove arriva, il design è chiaramente un riferimento a quella di Darth Vader. Ren è ben consapevole di ciò che è accaduto e di chi lo ha preceduto, e questa è una parte importante del film”, mentre riguardo alla spada laser, Abrams ha rivelato che “è un’arma che si è costruito da solo, ed è pericolosa, feroce e a brandelli come il personaggio.[6][7]
  • Rey, interpretata da Daisy Ridley: Una mercante di rottami del pianeta desertico Jakku abbandonata da bambina che scopre di essere sensibile alla Forza.[8] Ridley ha spiegato che Rey è “completamente autosufficiente e fa tutto per sé stessa, finché non incontra Finn e l’avventura ha inizio”.[8]
  • Finn, interpretato da John Boyega: Un assaltatore del Primo Ordine pentito delle sue azioni.[8][9] Boyega ha spiegato che “quando incontriamo Finn, si trova in gravissimo pericolo. E il modo in cui reagisce al pericolo cambia la sua vita, e lo catapulta nell’universo di Star Wars in un modo unico”.[8] Parlando del personaggio, Boyega ha detto: “È stato istruito riguardo Luke, conosce la sua storia. Per lui è come unirsi all’esercito e venire poi a conoscenza di uno dei più grandi nemici del tuo paese”.[3]
  • Poe Dameron, interpretato da Oscar Isaac: Un pilota di X-wing membro della Resistenza.[8]Descrivendo il personaggio, Isaac ha detto: “È il miglior pilota della galassia… viene mandato in missione da una certa principessa, e la sua strada incontra quella di Finn, e da quel momento il loro destino è strettamente legato”.[8]
  • Maz Kanata, interpretata da Lupita Nyong’o: Un’anziana e saggia aliena che gestisce un locale sul pianeta Takodana.[10] Nyong’o ha interpretato il personaggio tramite performance capture.[10] Parlando del personaggio, Nyong’o ha affermato: “Ha oltre mille anni. Per circa un secolo ha avuto una specie di abbeveratoio, un altro di quei bar negli angoli dell’universo di Star Wars”.[11] Riguardo alla creazione del personaggio, Abrams ha spiegato: “Avevo delle idee molto chiare su come avrebbe dovuto lavorare e cosa avrebbe fatto. Avevo questa idea sugli occhialoni che indossava. I suoi occhi sono un aspetto importante del suo personaggio”.[11]
  • Leader Supremo Snoke, interpretato da Andy Serkis: Potente e misteriosa figura del Lato Oscuro della Forza a capo del Primo Ordine e maestro di Kylo Ren.[12] Serkis ha interpretato il personaggio tramite performance capture.[13] Serkis ha descritto il personaggio come “molto enigmatico, e stranamente vulnerabile e al tempo stesso molto potente”. Parlando del look, Serkis ha spiegato: “È grosso. Molto alto. E l’aspetto del suo volto… non sarebbe stato possibile crearlo con il make-up prostetico […] Ha delle ossa e una struttura facciale molto peculiare e idiosincratica”.[14]
  • Generale Hux, interpretato da Domhnall Gleeson: Un ufficiale capo della principale stazione del Primo Ordine, la baseStarkiller.[15] Descrivendo il personaggio, Gleeson ha detto: “Ha un’aria di superiorità, si crede migliore delle persone che lo circondano. È spietato, definiamola come minimo una persona che crede nella disciplina”.[16] Gleeson ha spiegato che Hux è l’opposto di Kylo Ren, affermando che “hanno un loro rapporto, che è individuale e inconsueto. Uno è forte in modo diverso dall’altro. Ma entrambi vogliono il potere”.[16]
  • C-3PO, interpretato da Anthony Daniels: Un droide protocollare umanoide.
  • Chewbecca, interpretato da Peter Mayhew: Uno wookiee compagno d’avventure di Han. In diverse sequenze Mayhew è stato sostituito da Joonas Suotamo a causa del suo problema al ginocchio.[17]
  • Lor San Tekka, interpretato da Max von Sydow: Un anziano abitante di Jakku e membro della Chiesa della Forza.[18]

Gwendoline Christie interpreta il Capitano Phasma, un ufficiale assaltatore del Primo Ordine.[19][20] Timothy M. Rose e Mike Quinn riprendono i rispettivi ruoli dell’ammiraglio Ackbar e Nien Nunb da Il ritorno dello Jedi.[21][22] Kiran Shah interpreta Teedo, un rovistatore di rifiuti su Jakku che cavalca un Luggabeast semi-meccanico.[23] Kenny Baker è accreditato come consulente per R2-D2.[24] Greg Grunberg e Jessica Henwick interpretano i piloti della Resistenza Snap Wexley e Jess “Testor” Pava.[25][26] Iko Uwais, Yayan Ruhian, Cecep Arif Rahman interpretano Tasu Leech, Razoo Qin-Fee e Crokind Shand, contrabbandieri membri della Kanjiklub Gang.[27] Simon Pegg interpreta Unkar Plutt, un mercante di rifiuti di Jakku.[28][29] Warwick Davis appare nei panni di Wollivan, un abitante del castello di Maz Kanata.[30][31] Thomas Brodie-Sangster appare nei panni dell’ufficiale del Primo Ordine Thanisson.[32] Ken Leung interpreta l’ammiraglio della Resistenza Statura.[25] Billie Lourd interpreta il tenente Connix.[33][34] Mark Stanley interpreta un Cavaliere di Ren.[35] Harriet Walter interpreta Kalonia, un medico della Resistenza.[26][35] Emun Elliott interpreta Brance, un membro della Resistenza.[36]Appaiono in ruoli minori Pip Andersen, Crystal Clarke,[37] Amybeth Hargreaves,[38] Miltos Yerolemou,[39] Maisie Richardson-Sellers,[40] Judah Friedlander,[41] e Leanne Best.[42]

Ewan McGregor ha un cameo vocale nei panni di Obi-Wan Kenobi, mentre sono state usate registrazioni audio d’archivio diFrank Oz e Alec Guinness nei panni di Yoda e Obi-Wan Kenobi.[43] Daniel Craig, Michael Giacchino e Nigel Godrich hanno un cameo nei panni di alcuni assaltatori.[44][45] Bill Hader e Ben Schwartz sono accreditati come consulenti vocali per BB-8.[46] I membri del cast delle serie televisive Star Wars: The Clone Wars e Star Wars Rebels Dee Bradley Baker, Matt Lanter, Tom Kane, Catherine Taber, Matthew Wood, Sam Witwer, Meredith Salenger e lo showrunner Dave Filoni sono accreditati come voci aggiuntive.

 

Regia di J. J. Abrams

Fonte: WIKIPEDIA