mercoledì, Dicembre 1, 2021
Home > Abruzzo > Chieti restaurato e ampliato il mosaico delle terme romane grazie agli allievi dell’Accademia di L’Aquila

Chieti restaurato e ampliato il mosaico delle terme romane grazie agli allievi dell’Accademia di L’Aquila

 

Terme Romane di Chieti (foto concessa da Censorino Teatino)

CHIETI – La Sovrintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo comunica la fine del restauro del mosaico delle terme romane di Chieti che è tornato al suo antico splendore grazie agli allievi dell’Accademia di L’Aquila. A tal proposito,ecco il comunicato pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale:

“La collaborazione avviata da alcuni anni tra la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo e l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, come scuola di Alta Formazione in Restauro, ha permesso la programmazione di una serie di interventi presso l’area archeologica delle Terme Romane di Chieti, con il risultato di portare alla luce un’ulteriore porzione di pavimento musivo.

Gli allievi iscritti al secondo e al quarto anno del corso di Laurea Magistrale in Restauro PFP1 dell’Accademia, guidati dal prof. Stefano Landi, sono così intervenuti l’8,9,22 e 23 maggio nella manutenzione straordinaria dei mosaici pavimentali presenti nel sito, curando alcune fasi specifiche quali il trattamento di diserbo e il pronto intervento finalizzato alla pulitura e fermatura delle tessere. Questo intervento si inserisce in un più ampio programma di recupero che vedrà l’attivo coinvolgimento dell’Accademia di Belle Arti e dei suoi studenti anche con interventi successivi che si svolgeranno per tutte le altre operazioni necessarie alla buona conservazione del mosaico ed alla sua documentazione.

Obiettivo del Corso quinquennale in Restauro è formare figure professionali capaci di inserirsi con competenza operativa ed imprenditoriale nel mercato del lavoro, specialisti restauratori esperti nella gestione tecnica e nella progettazione, in grado di dirigere e coordinare le attività di tutela, ricerca, conservazione, restauro e valorizzazione dei beni culturali. I diplomati della Scuola, in base al D.M.26 maggio 2009 n.87, otterranno la qualifica di “Restauratore di Beni Culturali” e svolgeranno attività professionali negli ambiti della conservazione, della manutenzione delle opere d’arte e del loro restauro, in contesti pubblici e privati ed in settori quali sovrintendenze, musei, biblioteche, archivi, aziende e organizzazioni operanti nel campo del restauro e della tutela.

Grazie alla collaborazione con Enti preposti alla tutela e valorizzazione dei Beni Culturali gli allievi hanno la possibilità di essere coinvolti nell’organizzazione di cantieri-scuola altamente formativi, finalizzati a offrire specifiche competenze gestionali e operative, arricchire ulteriormente il bagaglio formativo individuale e favorire un futuro inserimento nel mondo lavorativo.
http://www.sabap-abruzzo.beniculturali.it/le-terme-teate/ “

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net