martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Marche > Polizia locale: quanto spendono i comuni delle Marche?

Polizia locale: quanto spendono i comuni delle Marche?

Multe e sanzioni

Ancona – Secondo il rapporto Anci, in tutta Italia ci sono oltre 60.000 operatori della polizia locale. La Polizia locale è l’organo comunale che svolge funzioni di controllo sul territorio. Dalle verifiche anagrafiche, alla rilevazione di incidenti stradali e interventi di ordine pubblico, le attività di agenti e funzionari si distribuiscono tra l’ambito amministrativo, stradale, di sicurezza e giudiziario.

Quanto spendono i comuni marchigiani per questo servizio? Tramite il sito openpolis è possibile quantificare la spesa pro capite del 2017 per quasi tutti i comuni italiani. Si scopre che tra le città principali delle Marche sono Pesaro e Gabicce Mare a investire di più con 81 euro per residente. Seguono staccati Porto San Giorgio (60,6 euro) Urbino (58,99 euro), Falconara Marittima (56,4 euro), Fano (53,28), Castelfidardo (51,62), Recanati (49,89), Ascoli Piceno e Porto Recanati (48), Senigallia (42, San Benedetto del Tronto (41,28), Sant’Elpidio a Mare (39,64),Porto Sant’Elpidio 38,75), Fermo e Jesi (35), Ancona (34,25), Civitanova Marche (33), Fabriano (28),Monteprandone (19) e infine Grottammare con 17,3 euro. In assoluto il comune marchigiano che spende di più è Monte Grimano terme (PU) con 208 euro. In Italia è al 48° posto. In coda nella regione Montegallo (AP) con 0,6 euro. Non risultano pervenuti i costi di alcuni comuni fra i quali Macerata. Qualche dato delle grandi città: a Milano 137 euro, a Firenze 127 euro e a Roma 111 euro.

 

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net