giovedì, Dicembre 3, 2020
Home > Lazio > Italia dei Diritti denuncia la mancata pulizia di Vicovaro

Italia dei Diritti denuncia la mancata pulizia di Vicovaro

< img src="https://www.la-notizia.net/vicovaro" alt="vicovaro"

Attraverso il responsabile provinciale romano Carlo Spinelli su segnalazione del responsabile in loco Giovanni Ziantoni, Italia dei Diritti pone l’attenzione sulla sporcizia che invade le strade del comune della valle dell’Aniene.

Roma 18 Settembre 2019: Vicovaro splendido comune che sorge ai piedi dei monti Lucretili che si distinse durante l’occupazione nazista nella seconda guerra mondiale ricevendo la medaglia d’argento al merito civile per aver resistito con fierezza alle razzie e alle violenze delle truppe naziste che, in ritirata, hanno causato diverse vittime tra la popolazione. Un comune così importante e glorioso che purtroppo oggigiorno si distingue per la sporcizia che si vede tra le strade ed i vicoli del paese; una cosa di cui certo i risedenti di Vicovaro non possono andare fieri.” Fa un pò tristezza arrivare a Vicovaro e vedere come le strade di questo Paese  sono ridotte per l’incuria e la mala gestione di chi dovrebbe occuparsi della pulizia del territorio vicovarese e soprattutto dalla mancanza di controlli da parte di chi è preposto, Sindaco in testa, a far si che i servizi per i quali i vicovaresi pagano, vengano eseguiti – ad intervenire è il responsabile provinciale romano del movimento Carlo Spinelli – e come movimento che è rappresentato nell’unione dei comuni della Valle Ustica ( della quale Vicovaro fa parte ) dal consigliere Antonello De Pierro presidente dell’Italia dei Diritti ci sentiamo in dovere di denunciare questo scandalo a cielo aperto che si manifesta non solo ai residenti del comune ma anche ai numerosi visitatori che raggiungono Vicovaro. Addirittura siamo arrivati al punto che gli stessi cittadini si puliscono il pezzo antistante la propria abitazione per vedere un po’ di pulizia e dare  decoro al Paese. Fa rabbia vedere uno degli scorci più belli di Vicovaro, i bastioni, la cui pavimentazione sparisce ricoperta da erbe infestanti e sporcizia; per non parlare poi dei giardini di via Roma dove sono posti anche giochi per bambini. Una situazione questa, segnalata dal nostro responsabile per Vicovaro Giovanni Ziantoni, che deve essere al più presto riportata alla normalità – continua l’esponente IDD – ed il sindaco di Vicovaro se ne deve fare carico perché un primo cittadino non può permettere che il proprio paese somigli ad una cloaca questo nel rispetto di un comune glorioso e soprattutto dei cittadini che meritano di vivere in un ambiente sano e pulito se non altro perché pagano attraverso la tari un servizio che gli deve essere garantito e non è giusto che oltre a pagare devono poi pulire autonomamente le strade del comune. Perciò caro Sindaco – conclude Spinelli – si dia da fare e faccia in modo che il comune che amministra possa distinguersi per ciò che di positivo accade e non per la sporcizia che lo invade”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *