sabato, 4 Aprile, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: prova di forza dei rossoblu che battono 0-2 il Ravenna a domicilio

Sport, Samb: prova di forza dei rossoblu che battono 0-2 il Ravenna a domicilio

di Marco De Berardinis

Gara prevalentemente dominata dai rivieraschi che, con un goal per tempo, doppietta di Frediani, battono i romagnoli quest’oggi deludenti

Con una gara pressoché perfetta, i rossoblu espugnano il Benelli di Ravenna battendo i romagnoli 0-2 tornando così alla vittoria dopo i due immeritati pareggi contro Fermana e Modena.

Gara dominata dai ragazzi di Montero che, con un goal per tempo, regolano un Ravenna mai in partita. Autore delle due marcature Frediani, quest’oggi eletto miglior giocatore del match.

Contro i romagnoli il tecnico Montero, vista l’assenza di Orlando, optava per il 4-3-3 rispetto al 4-2-3-1 visto contro il Modena, inserendo Volpicelli nel tridente offensivo al fianco di Di Massimo e Cernigoi, con Frediani che  veniva arretrato a centrocampo, per il resto gli stessi visti all’opera  mercoledì scorso.

In casa giallorossa il tecnico Foschi passava dal 5-3-2 di Piacenza al 3-5-2 confermando per nove undicesimi la formazione che aveva perso al Garilli, uniche novità, a centrocampo Nigretti sostituiva Grassini, in attacco Raffini
prendeva il posto di Nocciolini che veniva dirottato in panchina. Assenti per infortunio Jidayi, Papa, Martorelli e Stefanelli.

PRIMO TEMPO

Partivano subito forte le due squadre, entrambe scese in campo senza tanti tatticismi, con l’obiettivo della segnatura.

Al 2′ Volpicelli si liberava di un difensore e lasciava partire un tiro cross sul quale Spurio si opponeva deviando la sfera in angolo, sul primo palo. Al 7′ i
rossoblu perdevano Carillo infortunio, al suo posto entrava Di Pasquale.

Al 9′ il Ravenna andava vicinissimo alla segnatura, Lora riceveva sfera sul vertice sinistro dell’area, avanzava e provava il tiro, un grande Santurro si opponeva con una magistrale parata, sulla ribattuta Miceli salvava sulla linea.

Al 14′ rispondeva la Samb, lancio lungo di Miceli per Di Massimo che scambiava con Frediani per poi liberarsi al tiro dal limite, il suo piazzato sfiorava il palo più lontano di pochissimo.

Al 16’ però i rossoblu passavano in vantaggio, rimessa laterale per Frediani
che serviva Di Massimo, l’esterno appoggiava la sfera a Volpicelli che andava sul fondo, evitava un avversario e metteva una gran palla per  Rocchi, fermato dall’uscita bassa di Spurio, sulla respinta arrivava Frediani che non aveva difficoltà a battere Spurio. Vantaggio Samb.

Passati in vantaggio, i rossoblu continuavano ad attaccare, ma soprattutto ad amministrare una gara in discesa dopo il goal di Frediani, complice un Ravenna tramortito dal dei rivieraschi.

Al 30′ azione corale della Samb sulla sinistra con Frediani che andava
cross, Spurio doveva uscire coi pugni alla disperata per anticipare Cernigoi.

Al 42′ il Ravenna si faceva vedere dalle parti di Santurro, Lora andava al cross lungo l’out destro, Di Pasquale sventava la minaccia. Un minuto più tardi rispondeva la Samb lungo l’out mancino, il cross di Gemignani metteva in ambasce la retroguardia ravennate con Spurio che recuperava dopo un’uscita a vuoto.

Allo scadere brivido per i rossoblu, errore in disimpegno di Di Massimo che ritardava il passaggio ad un compagno servendo D’Eramo, questi dai 25 metri lasciava partire una bordata sulla quale Santurro si superava effettuando una spettacolare respinta in tuffo con i pugni. Qualche istante dopo l’arbitro decretava la fine del primo tempo, con i rossoblu
che lo chiudevano in vantaggio per 1-0.

Buono il primo tempo dei rossoblu che, una volta passati in vantaggio, hanno controllato la gara e non hanno rischiato nulla contro gli attacchi velleitari dei giallorossi.

SECONDO TEMPO

La ripresa iniziava con un doppio cambio nelle fila dei romagnoli, entravano Nocciolini per Sirri e Grassini per Nigretti, con mister Foschi che, con l’ingresso di Nocciolini, passava dal 3-5-2 al 4-3-3.

Però subito un brivido per i colori giallorossi, al 48′ un contropiede di
Volpicelli sulla destra veniva vanificato da un difensore in angolo, sul successivo angolo in area, la palla schizzava sul corpo di Miceli che non riusciva ad indirizzarla verso Spurio e  terminava di poco sul fondo.

Due minuti più tardi (50’) i rossoblu raddoppiavano, dal limite dell’area Di Massimo provava la conclusione, Spurio effettuava un grande intervento non trattenendo però la sfera, questa giungeva sui piedi di Frediani che di prima intenzione non aveva difficoltà a spedirla in rete e a battere Spurio per il raddoppio dei rivieraschi.

I giallorossi però rispondevano al minuto 53′ senza però creare grattacapi alla difesa rivierasca, Nocciolini dalla sinistra evitava Rapisarda e provava il cross in area, Miceli spazzava la propria area senza pietà.

Al 71′ gran numero di Volpicelli sulla fascia sinistra, questi si liberava di un
difensore e metteva la sfera in area, Cernigoi ben appostato provava un colpo di tacco, troppo debole però, la sfera era facile preda di Spurio.

Nonostante i due goal di vantaggio, la Samb continuava ad attaccare amministrando il gioco, dall’altra parte erano velleitari gli attacchi dei padroni di casa, era un monologo rossoblu.

Al 74′ però Gemignani pasticcia spedendo la sfera in angolo, sul susseguente corner deviazione aerea di Ronchi ma Santurro controlla in tuffo.

Al 77′ Gelonese recuperava palla sulla trequarti facendo partire il contropiede della Samb che avanzava insieme a Cernigoi, l’attaccante arrivava al limite dell’area e serviva Di Massimo, ma questi si allungava la sfera facendosi fermare da Spurio.

All’ 80′ Volpicelli crossava in area per Cernigoi, il tiro del centravanti rossoblu veniva deviato in angolo da un difensore.
Un minuto più tardi Di Massimo riceveva la sfera sugli sviluppi di un angolo e crossava sul secondo palo, Spurio smanacciava in angolo, sul susseguente angolo provava la conclusione Miceli, ottimo l’intervento di Spurio.

I rossoblu continuavano a controllare la gara, contro un Ravenna ormai stanco, fino al triplice fischio finale dell’arbitro che sanciva un vittoria (0-2) più che meritata. Con questa vittoria i rossoblu portano a quattro le gare
senza sconfitte salendo a quota 12 in classifica.

Questo il tabellino della gara Ravenna – Sambenedettese.

RAVENNA (3-5-2): Spurio; Ronchi, Purro, Sirri (46’ Nocciolini); Nigretti (46’ Grassini), Lora (68’ Sabba), Selleri © (75’ Mustacciolo), D’Eramo, Ricchi; Raffini (61’ Fyda), Giovinco. A disp. Cincilla, Maltoni, Fiorani. All. L. Foschi

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Santurro; Rapisarda ©, Miceli, Carillo (7’ Di Pasquale), Gemignani; Rocchi (61’ Gelonese), Angiulli, Frediani; Volpicelli (86’ Piredda), Cernigoi, Di Massimo (86’ Trillò). A disp. Raccichini, Fusco, Biondi, Zaffagnini, Bove, Brunetti, Garofalo, Panaioli. All. P. Montero

ARBITRO: Mattia Caldera di Como. Giudici di linea: S. Galimberti/D. Conti

NOTE: Pomeriggio estivo, temperatura di 25° C. circa, terreno di gioco non in buone condizioni. Spettatori 2.000 circa di cui 250 giunti da San Benedetto. Ravenna con casacca giallorossa e pantaloncini rossi, Samb in completo bianco con strisce rosse e blu sulle spalle. E’ stato vietato ai tifosi rossoblu di far entrare allo stadio gli striscioni, anche quelli di piccole dimensioni e per protesta gli ultras non sono entrati. Sciopero del tifo anche per gli ultras giallorossi.

MARCATORI:  16′ e 50′ Frediani (S)

AMMONITI:  17′ Cernigoi (S), 18′ Selleri (R), 87′ Grassini (R)

ANGOLI: 3 – 3

RECUPERO: 1° T. 2′ – 2° T. 4′

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net



Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *