sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Italia > Segre, Fiore: “Attacco violentissimo alla libertà. Formeremo una commissione di controllo”

Segre, Fiore: “Attacco violentissimo alla libertà. Formeremo una commissione di controllo”

forza nuova

Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, e presidente del gruppo europeo Apf, analizza lo scenario all’indomani della votazione e spiega: “Il centrodestra astenuto stia attento: dopo di noi i prossimi a poter essere presi di mira saranno proprio loro. Noi al lavoro con i russi”

All’indomani della votazione in Senato che istituisce la commissione Segre contro antisemitismo e razzismo arriva pronta la risposta di Roberto Fiore, leader di Forza Nuova e presidente del gruppo europeo Apf, che prevede  futuri scenari nel nostro Paese: “E’ una decisione che ha evidentemente lo scopo di mettere sotto stress la società e la politica italiane creando un nuovo paradigma a cui tutti devono obbedire, tanto i partiti quanto gli individui. Pena: il carcere o un nuovo ostracismo. E’ un lavoro profondissimo portato avanti anche sottotraccia a livello internazionale che profila un vero e proprio attacco alle libertà. Il tutto garantito e voluto dal deep state italiano”.

Il leader forzanovista è già al lavoro per difendere i diritti fondamentali: “Per noi non avere Facebook ha significato tornare alla sana politica che consiste nella conquista e nella tenuta del territorio e nella battaglia di idee. Il fatto che poi questi signori vogliano instaurare un processo estraneo al diritto naturale e romano ricorda i tribunali bolscevichi o, se vogliamo, il ‘tribunale’ di cui fu vittima Gesù Cristo, 2000 anni fa.  Ad ogni modo siamo già al contrattacco: abbiamo stretto un’alleanza con gli stessi giuristi russi  che difesero circa 10 anni fa in sede di Corte europea di Giustizia l’Italia dal tentativo di condannarla per aver difeso il Crocifisso nei luoghi pubblici.  Questi signori russi saranno parte di una commissione che, insieme ad altri giuristi italiani e occidentali, indagherà e vigilerà a sua volta sulla commissione Segre”. 

Infine sull’astensione del centrodestra alla votazione della commissione Fiore commenta: “Questa è una battaglia tutta di Forza Nuova. Il centrodestra, già defilatosi di fatto con l’astensione, per varie ragioni interne non può opporsi,  in modo compatto e serio a un attacco così alto. Tutti sanno che se noi dovessimo cadere (cosa che non avverrà)  a cadere subito dopo saranno Salvini e Meloni”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *