martedì, Novembre 24, 2020
Home > Marche > Carta Canta: “La Grafica, unica Alchimia di una lunga vita manifesta”

Carta Canta: “La Grafica, unica Alchimia di una lunga vita manifesta”

foto e servizio di Anna Maria Cecchini

Compie 21 anni Carta Canta e ha festeggiato giovedì pomeriggio alle 17:30 con il taglio del nastro rosso, location di prestigio, il polo multimediale di San Francesco a Civitanova Alta ed invitati istituzionali emozionati e soddisfatti.

Per l’occasione sono state inaugurate ben 2 mostre: “ Milton Glaser 90 manifesti” a cura di Andrea Rauch, Grafic Designer e “Il mestiere di grafico” di Marco Tortoioli Ricci, Presidente Aiap, curata da Mario Piazza, docente al Politecnico di Milano.

Il Presidente della Regione Luca Ceriscioli ha manifestato il suo orgoglio, Civitanova da citta’di provincia grazie alle mostre, al fermento creativo e sopratutto al Museo MagMA (Museo Archivio Grafica Manifesto), che a breve sarà inaugurato, terzo in Europa, assurgerà a luogo nevralgico di riferimento per gli addetti ai lavori e fruitori tutti.

Lo stesso orgoglio ha animato le parole di Maika Gabellieri, Assessore alla Crescita Culturale che ha ricordato come il Museo arrivi dopo un ventennale lavoro di concertazioni, progetti, idee e che come ha sottolineato potendo contare sui contributi della Regione Marche, vorra’e potra’essere una scoppiettante fucina di creativita’come risorsa per lo sviluppo del territorio.

Divertente l’ intervento di Marco Tortioli Ricci che ha sottolineato come la Grafica mantenga giovani. Il suo compagno di avventura, Mister Glaser ha compiuto 90 anni ed e’sempre in piena attivita’.

Dedicati al decano dell’Arte Grafica gli interventi di Andrea Rauch, Graphic Designer, Maria Andrenacci e Mario Piazza docente Politecnico di Milano. Degna di nota la rassegna di manifesti che gli intervenuti all’evento, hanno potuto visionare accompagnati dalla spiegazione dell’ autore Marco che ha sottolineato l’importanza della propria opera come lavoro pagato da una azienda committente, la cui finalita’acclarata sia quella di incrementare le vendite e quella che attiene alla sua unica valenza artistica.

Mi trattengo dentro il polo ancora un po’, il tempo necessario per rimanere attratta da un profilo nero con chioma calendoscopica, alloggiato sopra l’altare.

L’Arte non necessita di rindondanti cerimonie ma questa collocazione e’sicuramente celebrativa e di grande impatto.

Glaser e il poster realizzato come cadeau per l’acquirente del disco di Bob Dylan, “Greatest Hits”usciva il 27 marzo 1967, 5milioni di copie.

Icona da subito, forse i piu’ignorano che il viso raffigurato pur avendo il naso aquilino di Bob non sia il suo ma quello di Marcel Duchamp che Milton aveva attaccato nella sua camera di liceale. Un semplice collage. Un viso nero su un cartoncino giallo come sfondo.

Nascita di un manifesto iconografico: silhounnette nera, tracciata, esplosione di colori per la chioma che sembra fluttuare nel vento, lo stesso vento di “Blown’in the Wind”(?) 

Milton invento’un carattere speciale solo per Bob, il Baby teeth.

“Art is Work”. L’ideatore del primissimo logo DC Comics, la casa di Superman e Batman,

e il celeberrimo “I ❤ NY”, ci intrattiene piacevolmente con la rassegna dei suoi 90 manifesti, chiarendo la differenza tra arte e grafica.

E’Arte se si puo’parlare di esperienza condivisa da una collettivita’, laddove invece ci sia una creazione mirante alla progettazione di un bisogno e al suo soddisfacimento, inducendo all’acquisto piu’o meno responsabile e d’impulso, si parla senza dubbio di grafica.

Appuntamento con Milton, mito vivente della grafica e con Marco, compagno di spazi e tempo, condivisi a Civitanova fino il 1 dicembre 2019.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *