sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Marche > Marche regione bella da visitare. Ma San Benedetto e Ascoli dove sono?

Marche regione bella da visitare. Ma San Benedetto e Ascoli dove sono?

San Benedetto del Tronto – Le Marche una regione al plurale. Solo che delle “diverse Marche” quelle più a sud della regione paiono risaltare poco. Sembra questa la linea della guida https://www.lonelyplanetitalia.it/ che ha catalogato qualche giorno fa, la regione come la seconda più bella da visitare nel mondo subito dopo la Via della seta in Asia Centrale e precedendo regioni degli USA, della Spagna, dell’Argentina, della Croazia e perfino la Foresta Amazzonica del Brasile. Un risultato che ha riempito di orgoglio i marchigiani che sanno quanto sia bella la loro terra e d’altra parte quanto poco conosciuta ancora in Italia e nel mondo

La stessa Guida considerata tra le più prestigiose, racconta che dopo “decenni in un ruolo un po’ defilato, le Marche nel 2020 sono finalmente pronte a mettersi sotto i riflettori”. A far da traino Urbino e “le celebrazioni per il 500° anniversario della morte del grande pittore rinascimentale Raffaello”. Un’occasione per visitare tutto ciò che di bello offre la regione, dal punto di vista paesaggistico, artistico e naturalmente gastronomico.

Senza fare dell’inutile e infantile campanilismo, curiosando nel il sito emerge oggettivamente la scarsa rilevanza del Piceno e la menzione quasi di sfuggita di San Benedetto e Ascoli.

Ma andiamo con ordine: una stupenda foto del centro di Urbino presenta le Marche nella classifica mondiale. Seguono tre sotto menù: Fede, poesia e misteri nel cuore delle Marche, L’Italia sconosciuta il Conero, e Marche. Aprendo quest’ultimo menù appaiono sei fotografie/menù: Urbino, Grotte di Frasassi, Macerata, Pesaro, Ancona, Il Conero. In questa pagina in basso troviamo finalmente un sotto menù molto piccolo intitolato Riviera delle Palme senza nessuna foto. Aprendolo leggiamo: “Per molti le Marche sono questo: una lunga distesa di sabbia punteggiata da migliaia di ombrelloni dove fino al tramonto si prende il sole e che di sera si trasforma in un’enorme discoteca a cielo aperto in cui fare le ore piccole. La Riviera delle Palme, che ha in San Benedetto del Tronto il suo storico ‘capoluogo’, è però anche una preziosa infilata di piccoli borghi sopraelevati da cui si godono panorami mozzafiato, di castelli difensivi a guardia della costa e di genuine osterie che vi vizieranno con abbondanti piatti a base di pesce”. Finito. Anche qui nessuna foto.

Va ancora peggio ad Ascoli Piceno che deve accontentarsi in una presentazione generale della regione che include questa frase “ad Ascoli e Fermo sarà invece l’eleganza medievale a farvi sgranare gli occhi”.

Insomma le Marche regione bellissima ma poco conosciuta in generale. Una terra variegata, una concentrazione di arte, architettura e bellezze naturali, l’Italia in una regione secondo lo storico spot del passato. Solo in questo caso si sono dimenticati di un pezzo. Più che defilata, una parte della regione il Piceno, stavolta è rimasta almeno nella guida, letteralmente nascosta.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *