lunedì, Ottobre 19, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film in seconda serata consigliato in TV: “LA NOTTE DEL GIUDIZIO” venerdì 22 novembre 2019

Il film in seconda serata consigliato in TV: “LA NOTTE DEL GIUDIZIO” venerdì 22 novembre 2019

film la notte del giudizio
Il film in seconda serata consigliato in TV: “LA NOTTE DEL GIUDIZIO” venerdì 22 novembre 2019 alle 23:35 su ITALIA 1 
LaNotteDelGiudizio.jpeg
La notte del giudizio (The Purge) è un film del 2013 ambientato in un futuro distopico, scritto e diretto da James DeMonaco. La pellicola ha dato il via ad una serie cinematografica. Nel 2022 gli Stati Uniti sono una nazione rinnovata, governata dai Nuovi Padri fondatori dell’America. Per mantenere i tassi di criminalità e disoccupazione bassi, il governo ha istituito un periodo annuale di dodici ore, “Lo Sfogo”, durante il quale tutte le attività criminali, incluso l’omicidio, diventano legali. Le uniche due regole, durante il periodo dello Sfogo, stabiliscono il divieto di aggressione ai funzionari governativi di “livello 10” e il divieto di uso delle armi da guerra di grande calibro. Il periodo dello Sfogo è stato pensato dal governo come catarsi per tutti i cittadini americani, un rito per liberarsi dalle frustrazioni e dalle emozioni negative, ma soprattutto è un’azione mirante a eliminare i deboli della società, come i senzatetto. James Sandin è un ricco imprenditore nel campo della sicurezza domestica. Con sua moglie Mary lotta con i suoi due figli, che danno alla coppia non pochi problemi riguardo l’educazione: la adolescente Zoey si è fidanzata con un ragazzo molto più grande di nome Henry, mentre Charlie contesta la politica e la reale efficacia della pratica dello Sfogo. Mary spiega alla sua vicina, Grace Ferrin, che non parteciperanno all’annuale “Festa dello Sfogo”. Quando James giunge a casa, spiega ai due figli i motivi per cui lo Sfogo è una pratica importante nella società americana. Dopo cena, Charlie aggiusta il suo piccolo drone radiocomandato che usa di solito per tenere sotto controllo le varie zone della grande casa in cui la famiglia Sandin vive. Poco prima dell’inizio dello Sfogo, la famiglia si riunisce nella sala principale, dove James attiva il sistema di sicurezza, sbarrando tutte le finestre e le porte, ma restando in grado di osservare gli eventi esterni attraverso il sistema di videosorveglianza. Attraverso i mass media viene dato il comunicato ufficiale del governo sull’inizio dello Sfogo. L’annuncio spiega che tutti i servizi di emergenza saranno sospesi per le seguenti 12 ore. Zoey chiede di poter stare da sola in camera sua, dove in realtà l’aspetta Henry, che si era introdotto di nascosto nella casa prima del blocco di sicurezza. Henry spiega a Zoey che si è nascosto in camera sua in modo da parlare con James al fine di convincerlo a lasciare che la coppia possa continuare a uscire insieme, facendosi forte anche del fatto che il padre non lo può buttare fuori casa a causa del periodo dello Sfogo. Intanto James e il resto della famiglia guardano gli eventi dello Sfogo svolgersi tramite i monitor nel salotto. Più tardi, Charlie, che viene lasciato solo nel salotto, nota uno sconosciuto insanguinato e ferito nel giardino di casa che implora aiuto. Charlie, mosso da pietà, gli apre, disattivando il sistema di sicurezza. James tenta di bloccare l’ingresso dello sconosciuto ma, non riuscendoci, si limita a tenerlo sotto il tiro della sua pistola. Nello stesso momento Henry rivela la sua presenza a James, tentando di sparargli ed ucciderlo per mantenere la sua relazione con Zoey. James spara a Henry, ferendolo gravemente, mentre, nella concitazione del momento, lo sconosciuto fugge riuscendo a nascondersi all’interno della casa. Zoey ed Henry scappano al piano superiore della casa e poco dopo Henry muore per le ferite inferte da James. James ordina a Mary e Charlie di restare insieme nel salotto mentre lui si metterà alla ricerca di Zoey e dello sconosciuto. Pochi minuti dopo, un gruppo di persone mascherate, i cosiddetti “purificatori”, seguendo le tracce dello sconosciuto, giungono davanti alla casa dei Sandin dando un ultimatum alla famiglia attraverso il sistema di sorveglianza: o consegneranno lo sconosciuto, il loro vero obiettivo, o irromperanno in casa per uccidere tutti. Utilizzando il suo piccolo drone, Charlie trova lo sconosciuto e lo porta in un nascondiglio segreto, dove non sarà trovato da nessuno. Zoey capita inavvertitamente nel nascondiglio, dove viene tenuta in ostaggio dallo sconosciuto, ma dopo una breve lotta viene liberata da James, che rompe un vaso in testa a quest’ultimo. James e Mary legano lo sconosciuto, di cui vengono mostrate le targhette militari, e sono pronti a consegnarlo ai “purificatori”, ma poi decidono diversamente rendendosi conto di essere molto diversi dagli assassini “purificatori”. I “purificatori”, intanto, irrompono con successo nella casa e i Sandin sono costretti all’uso della forza per difendersi, uccidendo molti degli invasori. Il leader del gruppo dei “purificatori” ferisce mortalmente James con un coltello, venendo però a sua volta ucciso da Zoey, mentre i vicini di casa dei Sandin aiutano ad uccidere tutti i restanti “purificatori”. I vicini tuttavia non sono lì per aiutare i Sandin ma, in accordo con l’istituzione dello Sfogo, per liberarsi di loro sterminando tutta la famiglia. Mentre i vicini di casa stanno per uccidere la famiglia, lo sconosciuto insanguinato ricompare sulla scena, uccidendo uno dei vicini. A Mary viene data la possibilità di sterminare tutti i vicini, ma la donna decide di risparmiarli, poiché già troppe persone sono state uccise durante la notte. Nonostante questo, Grace fa un ultimo tentativo di uccidere Mary, ma Mary riesce a difendersi colpendo Grace in volto con il calcio del suo fucile. Con Grace sanguinante a causa del naso rotto, i vicini superstiti e lo sconosciuto lasciano la casa mentre le sirene segnalano lo scadere delle 12 ore di Sfogo. I sopravvissuti della famiglia Sandin rimangono sull’uscio di casa ad osservare i servizi di emergenza che giungono nella strada antistante il loro giardino. I titoli di coda includono l’audio delle trasmissioni televisive, che affermano che questa è stata, a causa del numero record di omicidi, lo Sfogo di maggior successo mai registrato, dando appuntamento agli ascoltatori al periodo di Sfogo dell’anno successivo. Regia di James Delmonaco Con: Ethan Hawke Fonte: WIKIPEDIA
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Il film in seconda serata consigliato in TV: “LA NOTTE DEL GIUDIZIO” venerdì 22 novembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *