mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Lazio > Roma, controlli antidroga nei quartieri: gli arresti

Roma, controlli antidroga nei quartieri: gli arresti

roma

ROMA – Un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti quello messo in campo dagli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, dei commissariati della Capitale e della Squadra Mobile in diversi quartieri romani.

In zona portuense, gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, del commissariato San Paolo e del commissariato Colombo, hanno arrestato tre persone C.M. italiano di anni 39, G.S. italiano di anni 28, P.A. italiano di anni 31, a seguito di intervento per persona in escandescenza in appartamento. Ad aprire la porta dell’abitazione , C.M  mentre  G.S. è stato trovato seduto in terra con vicino numerose tracce di sostanza stupefacente. Rinvenute 103 pasticche di ecstasy, 10,7 grammi di Ketamina e 13,58 grammi di MDMA oltre 280 Euro in banconote di vario taglio. P.A. per il mix di sostanze stupefacenti assunte, è stato trasportato in codice rosso – da personale del 118- presso l’ospedale San Camillo, da dove, dopo le cure del caso, è stato successivamente dimesso.

In zona Torrevecchia gli investigatori del commissariato Aurelio, durante un servizio mirato al contrasto del fenomeno dello spaccio di droga, hanno arrestato M.A. italiano di anni 19 e E.B italiana di anni 20. Durante i controlli E.B. ha estratto dal reggiseno un involucro contenente 38,8 grammi di marijuana e 115 euro in contanti, mentre nell’abitazione di M.A. sono stati scoperti altri  38,5 grammi della stessa sostanza.

I poliziotti dei Falchi della Squadra Mobile di Roma nel corso dei consueti servizi tesi al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno arrestato in zona Tor Bella Monaca C.M.  italiano di anni 36, trovato in possesso di 20,6 grammi di cocaina e 2150 euro in contanti – provento dello spaccio.

Nei pressi della Stazione Termini, precisamente in via Einaudi, gli agenti del commissariato Viminale hanno fermato un’auto con a bordo B.J.F, 36 anni nativo della Colombia e cittadino italiano, e F.G.M.A, 40 anni nativo dell’Argentina e cittadino spagnolo. I poliziotti, dopo aver trovato della droga, hanno perquisito la loro camera d’albergo. In tutto è stata sequestrata circa 2 etti di marijuana e 54 mila euro in contanti. I 2 sono stati arrestati e posti a disposizione della  magistratura.

In zona Medaglie d’Oro, invece gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Monte Mario nell’ambito dei più incisivi controlli del territorio disposti dalla Questura, hanno arrestato due persone D.D. uomo italiano di 26 anni e S.C. donna italiana di 32 anni, perchè in possesso di diverse dosi  di shaboo , oltre a circa di 138 euro.

Un altro pusher è stato individuato in via Merulana dagli agenti del commissariato Esquilino durante un controllo nella sua abitazione. Il 52enne, sorpreso dall’arrivo dei poliziotti, ha provato a sottrarsi all’arresto nascondendo 5 dosi di cocaina negli slip. Nel corso dell’attività è stata sequestrata anche sostanza da taglio e denaro contante. 

E’ stato fermato invece per un controllo, a bordo della sua auto, dagli agenti del Reparto Volanti mentre percorreva via Collatina, B.R., 38enne, con diversi precedenti di polizia in materia di stupefacenti. Il 38enne , trovato in possesso di alcuni dosi di hashish e 1.080 euro in contanti è stato arrestato per detenzione e spaccio. 

Gli agenti del commissariato di Genzano hanno arrestato Z.R. di anni 30 a seguito di servizio di appostamento, dopo aver perquisito la sua abitazione, trovando all’interno 52 gr. Di cocaina 53 gr di marijuana e 465 euro in contanti.

Durante lo svolgimento del servizio S.I.M. i poliziotti del commissariato Lido hanno arrestato R.D. di anni 29, perché a seguito di controllo veniva trovato in possesso di 128 gr di hashish e 110 gr di marijuana.

L’ultimo, in ordine di tempo, a finire in manette è un senegalese di 38: W.I. , queste le sue iniziali, è stato fermato nella notte scorsa dagli agenti del commissariato Trastevere con un barattolo di vetro in cui “conservava” alcuni grammi di marijuana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *