mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Marche > Ascoli, Monteprandone, Ripatransone: le operazioni dei carabinieri. Un arresto per furto aggravato

Ascoli, Monteprandone, Ripatransone: le operazioni dei carabinieri. Un arresto per furto aggravato

velletri

ASCOLI PICENO – Dispiegamento di servizi preventivi sul territorio con l’obiettivo di prevenire il crimine e il degrado sociale. Le Compagnie e le Stazioni Carabinieri, sempre attive e a disposizione della cittadinanza, nelle ultime ore in provincia hanno concluso positivamente tre operazioni di servizio, come appresso dettagliato:      

  • Ad Ascoli Piceno, i Carabinieri della locale Compagnia, allertati al 112, sono intervenuti nei pressi di un noto negozio di abbigliamento per giovani dove, un cittadino romeno di 19 anni, residente in città, si stava repentinamente allontanando dopo aver sottratto alcune felpe e T-shirt, privandole delle placche antitaccheggio e nascondendole sotto il giubbotto che indossava. Il giovane, fermato ed identificato prima che potesse far perdere le proprie tracce, è stato arrestato per tentato furto aggravato e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno;
  • A Monteprandone, i Carabinieri della Stazione, a conclusione di specifici controlli hanno rintracciato e arrestato un ventinovenne domiciliato a San Benedetto del Tronto, originario del sudamerica, colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Fermo, dovendo scontare una reclusione di tre anni e due mesi poiché riconosciuto colpevole dei reati di rapina aggravata e lesioni personali, commessi nel 2012 a Grottammare. L’uomo, al termine degli accertamenti è stato accompagnato al carcere di Ascoli Piceno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria;
  • A Ripatransone, i militari della locale Stazione, durante un servizio esterno di prevenzione della criminalità, hanno identificato un giovane di 22 anni originario dell’Albania, ma residente sul posto, il quale è risultato colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale Ancona, dovendo espiare una pena di 1 anno e 7 mesi di reclusione per il reato di furto in abitazione, commesso in quella provincia nel 2018. L’uomo, portato in caserma e a conclusione delle formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Fermo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *