venerdì, 21 Febbraio, 2020
Home > Abruzzo > Diffamava modella di origini abruzzesi sul web da due anni. La Polizia Postale incastra il molestatore

Diffamava modella di origini abruzzesi sul web da due anni. La Polizia Postale incastra il molestatore

Campobasso – Gli operatori del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni, a conclusione di una accurata attività di indagine, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di diffamazione aggravata a mezzo web, un pregiudicato della provincia di Bergamo che da circa due anni infastidiva e diffamava su internet una fotomodella di origine abruzzese, dimorante a Miami (USA) che, per gli episodi citati, aveva presentato diverse denunce presso gli Uffici di Polizia.

La fotomodella  era stata subissata da continue frasi ingiuriose ed offensive riguardanti la sua sfera personale e lavorativa, tanto da subire un vero e proprio tormento. In effetti il pregiudicato, riusciva a celare abilmente  la propria identità utilizzando connessioni  nascoste e tecniche di anonimizzazione sul web.

A tradire il molestatore, un’autenticazione su un social, a lui riferibile,  che ha consentito agli operatori della Squadra Investigativa di eseguire un decreto di perquisizione domiciliare in collaborazione con la Sezione di Polizia Postale di Bergamo. Ciò consentiva di rinvenire cospicuo materiale informatico utilizzato per commettere il reato, materiale che veniva debitamente sequestrato per le successive attività di analisi.

Si poneva pertanto termine ad una attività illecita che era divenuta una vera e propria persecuzione per la fotomodella, spesso destinataria di messaggi infamanti e quindi costretta più volte a ricorrere a denunciare i fatti alla Polizia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *