domenica, Gennaio 17, 2021
Home > Abruzzo > Pepe: “La Giunta Regionale si attivi per salvaguardare i livelli occupazionali alla Gama Srl di Ancarano”

Pepe: “La Giunta Regionale si attivi per salvaguardare i livelli occupazionali alla Gama Srl di Ancarano”

pepe

Pepe: “la Giunta Regionale si attivi per salvaguardare i livelli occupazionali alla Gama Srl di Ancarano attraverso il tavolo di crisi richiesto dalla FILCTEM CGIL”  

Il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe, chiede alla Giunta Marsilio di adoperarsi per salvaguardare i livelli occupazionali alla Gama Srl di Ancarano impegnandosi nell’incontro richiesto dalla FILCTEM CGIL e convocato per un esame della situazione aziendale.

Il sindacato ha chiesto e ottenuto dal Presidente Marsilio e dall’Assessore al Lavoro, Piero Fioretti, l’attivazione del tavolo di crisi alla luce del fatto che la proprietà, il Gruppo LPR Srl di Piacenza, ha annunciato la volontà di procedere ad una drastica ristrutturazione che riguarderebbe circa i due terzi dell’attuale organico, 46 unità, al termine del Contratto di Solidarietà difensivo in scadenza il prossimo 3 febbraio” sottolinea Pepe. “Non c’è più tempo, chiedo con forza che la Giunta si attivi al fine di salvaguardare i livelli occupazionali e tutelare così il destino dei lavoratori e delle loro famiglie mettendo in campo ogni iniziativa possibile con una presenza costante dei vertici politici ed istituzionali. La Val Vibrata infatti già soffre a causa di diverse crisi aziendali e problematiche varie: dopo la Veco, l’ATR Group, la Selta, ora arriva il grido d’allarme della Gama Srl, urge un intervento da parte dei vertici regionali e, ancora una volta, mi rivolgo a chi è espressione di questo territorio, ovvero l’Assessore Piero Fioretti e agli eletti del territorio, urge che facciano sentire la loro voce supportando la Val Vibrata”.

Alla luce di tutte queste situazioni, e dell’immobilismo mostrato finora dal centrodestra che governa la nostra Regione sulle vertenze occupazionali nel teramano, mi risulta sempre più incomprensibile la decisione di aver chiuso l’Ufficio Vertenze in Provincia di Teramo, accentrando tutte le competenze a Pescara, lasciando così scoperto il nostro territorio di uno strumento che, in passato, era stato fondamentale per mediare e risolvere numerose crisi aziendali e non solo nella nostra provincia” chiosa il Vice Capogruppo regionale del Pd.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *