giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: nel difficile derby contro la Fermana, i rossoblu hanno come unico obiettivo quello di tornare al successo

Sport, Samb: nel difficile derby contro la Fermana, i rossoblu hanno come unico obiettivo quello di tornare al successo

di Marco De Berardinis

Contro i canarini, Montero avrà a disposizione l’intera rosa escluso l’infortunato Santurro. Si giocherà in posticipo lunedì alle h.20:45

Archiviato l’opaco pareggio di Vicenza contro l’Arzignano, i ragazzi di Montero sono ora proiettati al prossimo incontro casalingo e cioè al derby contro la Fermana che disputerà lunedì 3 febbraio in posticipo serale, gara valevole per la quinta giornata di ritorno.

E’ inutile negarlo, i rossoblu dovranno senza mezzi termini portare a casa i tre punti anche se avranno di fronte una squadra ostica come la Fermana, bisognosa di punti, che in trasferta dà il meglio di sé rispetto alle gare casalinghe e reduce dal pari interno contro il Piacenza (1-1). I canarini nonostante il cambio della guida tecnica, da Destro sono passati ad Antonioli, non hanno avuto quel cambio di passo che la società si aspettava, tant’è che attualmente sono al quindicesimo posto in classifica con 23 punti in compagnia del Ravenna, un gradino sopra i play out, frutto di 5 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte con 17 reti fatte e 31 subite, come si evince dallo score, oltre ad aver vinto soltanto cinque volte, i canarini hanno il secondo peggior attacco del girone dopo quello dell’Arzignano.

Nel mercato di riparazione che si è appena concluso, la società canarina è stata molto attiva ed ha messo a segno numerosi colpi nel tentativo di rinforzare la rosa ed approdare in zone di classifica più tranquille, potremmo dire che ha quasi cambiato pelle. Nello specifico sono arrivati dal Bari il difensore Esposito e l’attaccante Neglia, dal Fano il portiere Venditti, mentre l’esperto portiere Ginestra è arrivato dal San Nicolò Notaresco, il difensore Bonetto dal Vicenza, il centrocampista Bertagnoli dal Chievo Verona, il difensore Lancini dalla Virtus Verona e il mediano Esposito dalla Sicula Leonzio, mentre sono tornati dal Carpi Grieco, Zerbo e Clemente, hanno fatto il percorso inverso Bellini, Mantini e Soragna, hanno lasciato la Fermana anche Cremona, Palombo e Rolfini.

Quello contro la Fermana si preannuncia un incontro ostico per i rossoblu perché, nonostante la posizione di classifica non sia delle migliori, quella canarina è una squadra da prendere con le molle, che sa chiudersi molto bene e ripartire con veloci contropiede, ma soprattutto si è notevolmente rinforzata nel mercato appena concluso, da non sottovalutare poi il fattore derby, gara dal difficile pronostico.

Contro la Fermana la squadra dovrà cambiare marcia rispetto alle tre precedenti gare in cui ha raccolto soltanto due punti, dove si è vista una brutta Samb lenta, prevedibile e poco pericolosa. Il tecnico Montero contro i canarini avrà a disposizione l’intera rosa ad eccezione dell’infortunato Santurro, potrà di nuovo contare su Cernigoi ed Angiulli che hanno scontato il turno di squalifica, non avrà che l’imbarazzo della scelta su chi far scendere in campo lunedì sera.

Per quanto riguarda i precedenti fra Samb e Fermana, il bilancio è a favore dei rossoblu con 13 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. All’andata la gara terminò 1-1 con reti di Cernigoi e pari di Liguori.

Contro i canarini dunque il tecnico uruguagio dovrebbe confermare lo stesso modulo (4-3-3) ma con interpreti diversi; questo dunque l’undici che potrebbe schierare al Riviera: Massolo tra i pali, la linea difensiva a quattro sarà composta da destra a sinistra da capitan Rapisarda, Miceli, Di Pasquale e Gemignai; Angiulli sarà il play maker davanti alla difesa con ai lati Gelonese a destra e Frediani a sinistra, le tre punte saranno Volpicelli a destra, Cernigoi al centro e Di Massimo a sinistra.

Dall’altra parte il tecnico dei canarini Antonioli dovrebbe confermare il 4-3-2-1 visto contro il Piacenza, mentre per quanto riguarda gli uomini, Sperotto dovrebbe prendere il posto di D’Angelo a centrocampo, Bacio Terracino quello di Mane, Maistrello quello di Cognigni in attacco. Questa dunque la probabile formazione:  Ginestra tra i pali, De Pascalis Comotto, Scrosta e Lancini i quatto difensori, Iotti, Urbinati e Sperotto i tre incursori di centrocampo, Petrucci e Bacio Terracino i due tornanti davanti all’unica punta Maistrello.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Matteo Gualtieri di Asti. Il fischio d’inizio è fissato per le H.20:45 di lunedì 3 febbraio. Sono previsti un centinaio di supporters canarini.

In tema mercato, la società rivierasca ha perfezionato lo scambio Bove – Cenciarelli con il Gubbio, in riva all’Adriatico è arrivato a titolo definitivo il centrocampista umbro classe ‘92, percorso inverso per l’ex primavera della Juventus che è approdato in Umbria anch’egli a titolo definitivo. Mentre il centrocampista Garofalo è tornato all’Avellino.

La gara sarà trasmessa in diretta dalla RAI sul canale 57 del DDT .