domenica, Agosto 1, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film d’azione stasera in TV: “JACK REACHER – LA PROVA DECISIVA” lunedì 2 marzo 2020

Il film d’azione stasera in TV: “JACK REACHER – LA PROVA DECISIVA” lunedì 2 marzo 2020

film Jack-Reacher-La-prova-decisiva

Il film d’azione stasera in TV: “JACK REACHER – LA PROVA DECISIVA” lunedì 2 marzo 2020 alle 20:10 su PARAMOUNT Network (Canale 27)

Risultati immagini per jack reacher la prova decisiva

Jack Reacher – La prova decisiva (Jack Reacher) è un film del 2012, diretto da Christopher McQuarrie con protagonista Tom Cruise. e Rosamund Pike.

Il film è l’adattamento cinematografico del romanzo La prova decisiva, scritto da Lee Child nel 2005.

PittsburghPennsylvania, cinque persone vengono improvvisamente uccise da un cecchino. Gli indizi portano velocemente il detective Emerson a un ex cecchino reduce della seconda guerra del Golfo, di nome James Barr. Durante l’interrogatorio, condotto da Emerson e dal procuratore distrettuale Alex Rodin, Barr non pronuncia alcuna parola, conscio della sua situazione, ma scrive il nome di Jack Reacher, un ex poliziotto militare. Durante il trasporto verso il carcere viene lasciato in balia di altri carcerati che, per attuare una giustizia anticipata, lo pestano fino a ridurlo in coma.

Il procuratore Rodin indaga sul nome di Reacher, risalendo alla sua carriera militare e alle onorificenze guadagnate come maggiore della polizia militare, fino al suo prematuro pensionamento. In seguito sembra essere un fantasma, senza un domicilio conosciuto, senza famiglia, senza nessun collegamento con il mondo.

Nel frattempo, in Florida, Reacher sente il nome di Barr alla televisione e si mette subito in moto. Prende il primo autobus per l’Indiana e, inaspettatamente, si presenta dal procuratore. Inizialmente tutti credono che Jack Reacher sia arrivato per difendere Barr ma, in realtà, lui ha un conto in sospeso con il cecchino ed è intenzionato a inchiodarlo. Durante la guerra in Iraq, Barr uccise alcuni commilitoni ma Reacher non poté perseguirlo perché, all’insaputa di Barr, le vittime erano già sotto inchiesta per stupri e l’esercito preferì insabbiare tutto; Reacher promise che se mai Barr l’avesse rifatto, si sarebbe occupato di lui a modo suo.

Helen Rodin, l’unico avvocato che ha deciso di difendere Barr, nonché figlia del procuratore, tratta con Reacher per il suo aiuto; alla fine i due si accordano: Helen assume Reacher ufficialmente per dargli accesso alle prove e alla scena del crimine, mentre lei si occupa delle vittime su richiesta di lui; durante l’analisi delle prove però Reacher si accorge che sono state commesse troppe leggerezze da parte di un tiratore esperto, anche se non eccelso, come James Barr. Le prove sono troppo schiaccianti e i bersagli, tutti in movimento e da una posizione di tiro sfavorevole, sarebbero stati troppo difficili per lui. Helen riferisce le sue scoperte e da queste Jack si convince che la vittima designata era la proprietaria di una ditta di costruzione; le altre sono una copertura.

In seguito Reacher viene trascinato in una rissa che vince con facilità, ma capisce che qualcuno ostacola le sue indagini, tanto che la ragazza che aveva dato inizio alla rissa viene trovata morta e lui è accusato di omicidio. Grazie a una ricerca arriva a un poligono di tiro nell’Ohio, gestito da Martin Cash, ex sergente d’artiglieria dei Marines; questi, prima di parlare, lo sfida a dimostrare le sue abilità di cecchino; dopo, Reacher viene a sapere tutto.

Dietro alle morti c’è una gang che si nasconde sotto una facciata rispettabile come uomini d’affari; il loro capo è un personaggio ignoto, chiamato solo lo Zec (in russo “detenuto” o “prigioniero”), poiché ha passato gran parte della vita in un gulag; la banda rapisce Helen Rodin (con la complicità del detective Emerson) e se ne serve come esca per Reacher; questi supera le guardie con l’aiuto di Cash e affronta Zec, il quale confida nell’assoluzione in quanto Reacher ha ucciso quasi tutti i testimoni; Reacher decide quindi di ucciderlo, credendo sia la cosa migliore, e se ne va con Cash sicuro che Helen lo riabiliterà.

Al risveglio dal coma, Barr sostiene con Helen di non ricordare cosa ha fatto, ma ricostruendo mentalmente i fatti si convince della propria colpevolezza, ignaro che Jack Reacher sia giunto alle stesse conclusioni; per evitare che Reacher faccia giustizia da solo, Barr sceglie di dichiararsi colpevole.

Regia di  Christopher McQuarrie

Con Tom CruiseRosamund Pike

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.