domenica, Ottobre 24, 2021
Home > La voce di tutti > L’Ancilia, un antico talismano contro le pestilenze e le sciagure

L’Ancilia, un antico talismano contro le pestilenze e le sciagure

ancilia

ROMA – Un antico talismano contro le pestilenze era lo scudo di Marte, l’Ancilia, custodito dai sacerdoti Salii, donato da Marte Gradivo al secondo Re di Roma e fondatore degli ordini sacerdotali della Prisca Religio, Numa Pompilio. Veniva portato in processione dai sacerdoti Salii il 1, il 9 e il 23 marzo insieme ad altri undici scudi identici, realizzati dal fabbro Mamurio Veturio. I Salii durante la processione intonavano il Carmen Saliare, un antico inno in Latino arcaico che nemmeno nel I sec. a.e.c. erano in grado di comprendere completamente come si evince dagli scritti di Cicerone.

Marzo era per i Romani il primo mese dell’anno e iniziava anche i sei mesi in cui si potevano fare le guerre.

Era uno dei Pignora Imperii, uno degli oggetti sacri da cui dipendeva il potere di Roma. Oltre agli Ancilia, gli altri sono: l’Ago della Gran Madre degli Dèi, la quadriga di argilla dei Veienti, le ceneri di Oreste, lo scettro di Priamo, il velo di Iliona e il Palladio.

Sulla sorte degli Ancilia, come degli altri Pignora Imperii, resta il mistero della storia.

Cristiano Vignali – LaNotizia.net