venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Clelia la ragazza che colpì per il suo coraggio Porsenna

Clelia la ragazza che colpì per il suo coraggio Porsenna

ROMA – Racconta Tito Livio che Clelia (in latino Cloelia) era una giovane romana che colpì per il suo coraggio il Lucumone Porsenna di Chiusi, nel periodo in cui Roma era assediata dagli Etruschi, agli albori della Res Publica, dopo la cacciata dell’ultimo Re Tarquinio il Superbo.
Dopo feroci combattimento gli Etruschi e i Romani avevano stipulato una pace che prevedeva la consegna in ostaggio a Porsenna di alcune fanciulle.
Le ragazze, guidate da Clelia scapparono dal campo etrusco e si diressero verso il Tevere, gettandosi nell’acqua gelida senza paura per raggiungere a nuoto Roma perché il Ponte Sublicio era stato abbattuto nello scontro fra gli Etruschi ed Orazio Coclite. Da lontano le guardie romane le avevano avvistate dando l’allarme. Portate al cospetto dei Consoli, le ragazze furono rispedite da Porsenna per onorare l’accordo preso.
Porsenna interrogò le ragazze e Clelia si fece avanti per dichiararsi colpevole senza pentimento dell’accaduto, aggiungendo che avrebbe ancora sobillato le ragazze a scappare per tornare nella madrepatria.
Porsenna restò colpito dalla fierezza della ragazza e dalla correttezza e serietà dei Romani per cui graziò Clelia, concedendogli di ritornare a Roma, scegliendo con se altre cinque giovani in ostaggio da riportare la sera stessa a casa per riabbracciare le famiglie.
Dopo l’atto eroico di Clelia, fu l’attentato di Muzio Scevola a convincere il Magistrato Etrusco di Chiusi ad abbandonare l’assedio di Roma. Ovviamente la storia di Clelia è una leggenda in un periodo storico in cui le fonti storiche scarseggiano e si confondo col mito. Ma, l’esempio di Clelia è fondamentale per comprendere i valori delle donne romane dell’epoca, figlie, madri e mogli di quella stirpe di contadini guerrieri che fece grande Roma fra la Tarda Età del Ferro e l’inizio della storia nella Penisola Italiana.

Cristiano Vignali – LaNotizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *