domenica, Gennaio 16, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film di fantascienza stasera in TV: “Invasion” lunedì 30 marzo 2020

Il film di fantascienza stasera in TV: “Invasion” lunedì 30 marzo 2020

film invasion

Il film di fantascienza stasera in TV: “Invasion” lunedì 30 marzo 2020 alle 21.00 su IRIS (Canale 22)

Invasion 2007.jpg

Invasion (The Invasion) è un film del 2007 diretto da Oliver Hirschbiegel con Nicole Kidman, Daniel Craig e Jeremy Northam, basato sul romanzo di Jack Finney che ispirò il film del 1956L’invasione degli ultracorpi, di cui Invasion è un remake.

Invasion - Film (2007)

Dopo lo schianto di uno Space Shuttle sulla Terra, la psichiatra Carol Bennell scopre un misterioso virus di origine aliena, che attacca gli esseri umani nel sonno, durante la fase REM. Le vittime risultano diventare inumane, prive di sentimenti ed emozioni ma mantenendo l’aspetto esteriore immutato, rendendo così difficile l’identificazione tra soggetti sani e infetti. Carol, con l’aiuto di Ben Driscoll, si mette alla ricerca di Oliver, suo figlio, che è col padre Tucker (una delle vittime). Oliver, avendo contratto l’ADEM, malattia causata da una complicazione da varicella, è immune al virus alieno. Carol e Ben si separano: lei cerca Oliver, e lui cerca di portare sangue non contaminato dal virus al Dr. Galeano. Carol trova Oliver, e insieme scappano lontani da Tucker che li cerca. Si nascondono in un supermercato in attesa di notizie da Ben. Dopo qualche ora, al supermercato arriva anche Ben, che però ha contratto anche lui il virus e come Tucker, e tutta la gente infetta, cerca di uccidere Oliver, l’unico che non può contrarre la malattia. Carol e Oliver scappano, e il Dr. Galeano li trova salvandoli. I dottori trovano finalmente un vaccino, e tutto ritorna alla normalità. Carol, Ben, Oliver e Gin, un amico di Oliver, i cui genitori erano morti poco dopo la diffusione del terribile virus, vivono tutti insieme come una vera famiglia.

Regia di Oliver Hirschbiege

Con: Nicole Kidman, Daniel Craig e Jeremy Northam

Fonte: WIKIPEDIA