venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Lazio > Colombo, arrestato per peculato un infermiere di un noto ospedale della Capitale

Colombo, arrestato per peculato un infermiere di un noto ospedale della Capitale

colombo

ROMA – Nella mattina di ieri gli agenti della Polizia di Stato del  commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di D.P.E. romano di 50 anni,  resosi responsabile del reato di peculato.

L’uomo, con qualifica di infermiere professionale presso noto ospedale della zona, in servizio al Pronto Soccorso, al termine del turno notturno, è stato sorpreso dagli investigatori,  già sulle sue tracce,  con un notevole quantitativo di materiale sanitario tra cui soluzione fisiologica, garze, dispositivi di protezione, nonché materiale per la disinfezione, tutto  nascosto all’interno della propria autovettura.

Gli accertamenti esperiti dagli investigatori presso il suindicato Pronto Soccorso, congiuntamente al Direttore Sanitario della struttura ospedaliera, nonché alla capo sala, hanno consentito di appurare che il materiale sanitario ritrovato in possesso dell’arrestato era rispondente al “lotto” utilizzato dai vari ambulatori del Pronto Soccorso, di cui lo stesso ne aveva la materiale disponibilità.

Successiva perquisizione condotta nell’abitazione dell’arrestato, ubicata in Lariano, ha permesso di sequestrare altro ingente materiale sanitario, del medesimo tipo di quello rinvenuto al mattino, oltre a numerosi dispositivi per prelievi di sangue, provette, forbici, lacci emostatici ed altro.

Il materiale in questione, ivi compresi n. 4 cellulari in uso all’uomo, è stato sottoposto a sequestro e D.P.E., come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Roma turno arrestati, è stato  associato presso la Casa Circondariale di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *