mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Lazio > Roma, multa da 500 euro ad autista Atac senza mascherina. La solidarietà del Sinlai

Roma, multa da 500 euro ad autista Atac senza mascherina. La solidarietà del Sinlai

roma

A Roma, precisamente alla fermata di Torre Argentina della linea 87, i vigili urbani hanno multato un’autista dell’Atac, reo di essere alla guida dell’autobus senza mascherina. A nulla è valso il tentativo del malcapitato di spiegare che per via degli occhiali aveva grossi problemi a guidare con la mascherina, visto che averla indosso comporta l’appannamento delle lenti ed un conseguente pericolo per il traffico stradale.

Ad esprimere solidarietà verso il conducente ATAC è il Sindacato Sinlai, per tramite di una nota a firma del dirigente nazionale Giustino D’Uva: “È ridicola una sanzione del genere, anche e soprattutto alla luce del fatto che fino a ieri le stesse direttive dell’Atac limitavano la mascherina per gli autisti ai soli casi d’emergenza, e considerato l’evidente difficoltà nel caso di specie. Tra l’altro, tutti gli autobus sono equipaggiati con specifiche paratie che dividono l’autista dal resto dall’abitacolo, inoltre la porta più vicina alla cabina di guida è sbarrata, proprio per evitare contatti con chi guida.

È chiaro che ci vorrebbe buon senso da parte di chi è chiamato ad applicare certe norme; ma piuttosto sembra evidente che l’unico interesse dei vigili urbani sia quello di fare cassa a tutti costi per il Comune di Roma. E ovviamente le vittime prescelte, perché più deboli e di più facile solvibilità, sono i lavoratori dipendenti. Una multa di oltre 500 euro, per quell’autista, significherà un esborso pari a quasi metà dello stipendio, quindi una punizione evidentemente eccessiva e sproporzionata”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net