lunedì, Novembre 23, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, D’Alberto ai sindaci della provincia: “Ci si forniscano i mezzi per aiutare famiglie e imprese”

Teramo, D’Alberto ai sindaci della provincia: “Ci si forniscano i mezzi per aiutare famiglie e imprese”

teramo

Gianguido D’Alberto ai Sindaci della provincia: “Siamo l’anello che unisce istituzioni e cittadini, ci si forniscano i mezzi per aiutare famiglie e imprese”

TERAMO – Tante voci per un unico coro. Questa la sintesi della riunione con i Sindaci della Provincia di Teramo tenutasi mercoledì mattina presso il Parco della Scienza.

Ha espresso soddisfazione il Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto all’esito della stessa, dalla quale sono emerse tutte le reali problematiche causate dalla crisi generata dal Covid 19, con i primi cittadini che hanno espresso, in un quadro di insieme, i disagi dei rispettivi territori.

L’incontro è stato utile per formulare indicazioni tese alla predisposizione di un documento unitario nel quale centrare le problematiche che investono tutti i comparti, dal sociale all’economico al turistico, con l’obiettivo di individuare le modalità operative che consentano di predisporre e realizzare le azioni capaci di fornire le giuste risposte alla cittadinanza, alle imprese, alle attività economiche. Il tutto nella armonizzazione con il Decreto Rilancio, prossimo alla approvazione.

Il Sindaco D’Alberto, anche nella qualità di presidente regionale ANCI, nel suo intervento ha ripercorso  e rimarcato le proposte avanzate dagli amministratori, aggiungendo alcuni elementi. Punto di partenza è stata la considerazione che non bisogna muovere da meri intenti ma è indispensabile, nel rapporto con gli enti sovraordinati e con lo stesso Governo, fare riferimento a proposizioni concrete, alla richiesta di impegni certi e verificabili. Necessario, per D’Alberto, agire in modo coordinato, attraverso azioni che prevedano interventi per il potenziamento qualitativo dell’offerta sanitaria, la semplificazione amministrativa,  gli interventi per la salvaguardia e il coinvolgimento del sistema creditizio (con particolare riferimento alla vicenda della Banca Popolare di Bari che ha inglobato la Tercas), l’abbattimento della tassazione legata ai rifiuti, la tutela del lavoro, la ripresa dell’economia e del commercio, la sinergia con il sistema della ricostruzione post sisma. Particolare attenzione il Sindaco sollecita, poi, per la zona della Valfino profondamente colpita dalla Covid19.

“Sono convinto – ha affermato Gianguido D’Alberto – che tutti insieme possiamo realmente dare risposte ai nostri cittadini. Però, se non saremo adeguatamente supportati dal Governo centrale e dalla Regione, difficilmente saremmo nelle condizioni di poter tradurre gli intenti in fatti concreti. Si dia fiducia ai Comuni – ha aggiunto – con risorse che ci consentano di sostenere famiglie e imprese; abbiamo dimostrato di essere l’anello istituzionale fondamentale per l’uscita dalla crisi; che non si faccia di noi, invece, l’anello debole”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *