lunedì, Novembre 23, 2020
Home > Marche > Riapre il Museo dei Bronzi dorati di Pergola. Iniziative promozionali per i marchigiani

Riapre il Museo dei Bronzi dorati di Pergola. Iniziative promozionali per i marchigiani

pergola

PERGOLA – Conformemente alle disposizioni ministeriali e nel rispetto delle norme per il contenimento dei rischi epidemiologici, lunedì 18 maggio riaprirà il Museo dei Bronzi dorati e della Città di Pergola.

Il Museo, con la nuova Sala immersiva dei Bronzi Dorati, una eccellenza assoluta nelle Marche, realizzata da un professionista di fama internazionale come Paco Lanciano, riapre, dopo un lungo periodo di chiusura deciso dalle Autorità governative e regionali per l’emergenza Coronavirus, con una novità voluta fortemente dal sindaco Simona Guidarelli e dalla Amministrazione Comunale e condivisa da Confcommercio Pesaro Urbino che gestisce i servizi museali e turistici. Fino al 30 giugno 2020 riduzione del prezzo di ingresso del 50% per i residenti nella regione Marche ed ingresso gratuito domenica 24 maggio, sempre per tutti i marchigiani.

L’iniziativa promozionale è finalizzata, nella “nuova era“ del turismo di prossimità, a far conoscere ai pergolesi ed ai marchigiani il museo che ospita un gruppo equestre di epoca romana unico al mondo, reso ancor più suggestivo e affascinante con la sala immersiva, realizzata lo scorso anno grazie al contributo della Regione. Un progetto per presentare in modo originale i Bronzi, con la partecipazione del visitatore in un percorso organizzato come racconto. Modernissime tecnologie per esaltare i 9 quintali di bronzo e oro magistralmente forgiati duemila anni fa. Innovative applicazioni illuminotecniche presenti nei più grandi musei, proiezione di un filmato a supporto dell’installazione multimediale per creare un ambiente immersivo: un risultato e un effetto straordinari. 

Tutti i visitatori, inoltre, riceveranno gratuitamente una copia del volume “Itinerario della Bellezza“, un libro di 150 pagine realizzato dalla Confcommercio che ha messo in rete la qualità dell’offerta culturale, ambientale ed enogastronomica di 12 Comuni (Cagli, Colli al Metauro, Fano, Fossombrone, Gabicce Mare, Gradara, Mondavio, Pergola, Pesaro, Sant’ Angelo in Vado, Terre Roveresche e Urbino).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *