lunedì, Settembre 28, 2020
Home > Marche > Il Presidente Emerito del Conservatorio Statale Rossini per i 90 anni della Senatrice Segre

Il Presidente Emerito del Conservatorio Statale Rossini per i 90 anni della Senatrice Segre

senatrice

Il Presidente Emerito del Conservatorio Statale Rossini per i 90 anni della Senatrice Segre

PESARO – Riceviamo e pubblichiamo: “Gentile e cara Senatrice, ho tenuto dinanzi a me per  qualche giorno le  pagine del “Corriere” con la Sua intervista, che fa seguito alla elegante immagine pubblicata in prima. 

Incerto però se e cosa dirLe, come  non mi sono fatto vivo dopo la sua recente e ricca  conversazione  televisiva: più infatti  prendo atto delle Sue testimonianze più si fa insistente il monito di Primo Levi: “La nostra lingua manca di parole per esprimere questa offesa”.  Anche se in passato ho avuto modo di esprimerLe  a voce o per iscritto la mia profonda, ammirata solidarietà. 

Ma con espressioni che il tempo mi fa apparire piuttosto rituali, poco incisive, appunto perchè il vocabolario non soccorre, non riflette il turbamento dello spirito. Ed il Suo quesito è anche il mio: “Ma come ha fatto?”  A cui aggiungo : ” Ma come l’uomo può giungere a tanto diabolica efferatezza?”. 

Riscontro comunque che rispetto a chi ha considerato non  superabile la condizione anche dei “salvati” perchè anch’essi “sono sommersi”, Lei ha avuto  la forza di “uscire” e diventare luce  di conoscenza, riflessione e speranza.  Azione non facile sia  perchè, come è stato detto, “sono più pericolosi (degli aguzzini) gli uomini comuni pronti a credere e obbedire senza discutere”, e questa componente umana  non è certo estinta;  sia perchè  spesso l’uomo si fa ammaestrare solo  dalle esperienze  vissute  sulla propria pelle, e non trae profitto, insensatamente, da quelle altrui.  Questo non significa che  informare e sensibilizzare non abbia una forte carica pedagogica da cui soprattutto i giovani vengano  sollecitati e  incoraggiati a seguire valori e sane linee di vita. Per cui il Suo impegno è  stato ed è prezioso. 

Trovandomi lontano da Pesaro non ho potuto fisicamente  presenziare alla cerimonia  del murales a Lei dedicato dalla città   e che dovrà  indurre a ” pensare  al ponte  tra il bene e il male da Lei lasciato nella Sua vita”.  E  quindi sono stato indotto a scriverLe anche per assicurarLe la mia  spirituale partecipazione e vicinanza.  Soprattutto poi non potevo tacere  i più sentiti e affettuosi rallegramenti per i Suoi novant’anni,  brillantemente portati : ciò ci assicura che il Suo  generoso ed elevato “magistero”  continuerà  a lungo,  proponendoci  i suoi benefici effetti.

Suo

Giorgio Girelli

Presidente Emerito Conservatorio

Statale Rossini

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *