mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Lazio > Urbanistica, Davide Bordoni: “Piani di zona, M5s dopo bocciatura TAR faccia un passo indietro”

Urbanistica, Davide Bordoni: “Piani di zona, M5s dopo bocciatura TAR faccia un passo indietro”

ztl

Così in una nota Davide Bordoni (Lega-Salvini Premier): “La vicenda dei Piani di Zona alla fine ha richiesto un intervento della Regione Lazio, dopo che il Comune di Roma ha ricevuto una sonora bocciatura dal TAR, dando ragione ai cittadini soci delle Cooperative. La determina dirigenziale 440/2019 a modifica delle Convenzioni precedentemente stipulate è stato uno strumento improprio di cui l’Amministrazione ha fatto un uso incauto, se consideriamo la pretesa di effetti retroattivi, alterando le tabelle dei prezzi massimi di prima cessione”.

E aggiunge: “Migliaia di famiglie lasciate sole, senza la possibilità di rogitare e a pagare interessi di preammortamento infiniti alle banche. Se lo scorso gennaio la presidente della Commissione Urbanistica mi accusava di fare confusione il TAR sicuramente ha fatto chiarezza e giustizia!

Come denuncia il Comitato Class Action PdZ chi non è stato in grado di gestire la situazione deve farsi da parte. Il M5s la smetta di agitare lo spettro del Consiglio di Stato davanti a cittadini preoccupati, non stiamo parlando di edilizia “sovvenzionata”, ma agevolata, dove il diritto a strade e servizi è stato pagato dai soci delle cooperative come da convenzione. Chi pagherà i milioni di danni di tutte queste cause? La Raggi e la Giunta prendano atto della situazione e facciano finalmente un passo indietro per Roma e per i romani. Fare melina sull’ovvio è solo dannoso”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *