sabato, Maggio 8, 2021
Home > Abruzzo > Onori ai “Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo”: due presentazioni insolite

Onori ai “Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo”: due presentazioni insolite

messaggeri

Onori ai “Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo”

Due presentazioni insolite per il nuovo libro di Dom Serafini: “I Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo“. La prima svoltasi a Pescara il 25 luglio, la seconda a Giulianova il giorno dopo. L’aspetto insolito é stato rappresentato dalla presenza alla presentazione di Pescara, presso la libreria Mondadori, di Paolo Esposito, direttore dell’Universitá GSSI dell’Aquila ed ex “cacciatore di teste”, che ha descritto il libro come una guida per chi vorrebbe far carriera all’estero.            

L’altro elemento insolito é stato la presenza di alcuni dei personaggi descritti nel libro che a viva voce hanno raccontato la loro esperienza di emigrati (oggi chiamati “fuga di cervelli”). C’é anche stata la lettura da parte della scrittrice Cristina Mosca e del giornalista Claudio Valente dei capitoli su due dei 100 personaggi descritti in questo primo volume (edito dalla casa editrice “Il Viandante” di Arturo Bernava, Chieti) e selezionati tra i 1.000 che Serafini ha portato sulle pagine de “Il Messaggero” negli ultimi 20 anni. La presentazione si é conclusa con un messaggio dell’esperto di emigrazione Generoso D’Agnese ed un rinfresco offerto dall’executive chef  Rosanna De Michele, rientrata a Vasto da New York City e pure descritta nel libro.             

Giulianova il libro é stato presentato presso il locale Circolo Nautico dal medico chirurgo e nutrizionista Pietro Campanaro, mentre a leggere le esperienze di due personaggi sono stati sempre Cristina Mosca ed il giornalista Walter De Berardinis.            

A Pescara erano presenti cinque dei personaggi, provenienti da GermaniaPerùUsa e Belgio (uno rappresentato dal padre). A Giulianova vi erano ben nove personaggi (uno rappresentato dal padre ed uno dal fratello) provenienti da UsaGran BretagnaEmirati ArabiHong KongGiappone e Venezuela
 

Foto 1. Presentazione a Pescara. Foto 2. Presentazione a Giulianova, sei dei personaggi descritti nel libro: da s. a d.: Leonardo Spoladore, Lucrezia Leone, Alessandro Pajewski, l’autore del libro, Andrea Banfi, Laura Orfanelli,  Gabriella Moscardelli (mancanti il padre di Marco Iaconetti e Adriano Di Giovanni).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *