mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film stamattina in TV: “La formula della felicità” venerdì 14 agosto 2020

Il film stamattina in TV: “La formula della felicità” venerdì 14 agosto 2020

film la formula della felicità

Il film stamattina in TV: “La formula della felicità” venerdì 14 agosto 2020 alle 10.45 su IRIS (Canale 22)

La Formula della Felicità, trama e trailer del film in onda il 12 ...

La formula della felicità (Better Living Through Chemistry) è un film del 2014 diretto da Geoff Moore e David Posamentier con Sam Rockwell, Olivia Wilde, Michelle Monaghan, Jane Fonda e Ray Liotta.

Doug Varney è un farmacista che vive in una piccola cittadina, con la moglie Kara e il figlio Ethan, la sua vita è monotona e poco gratificante, infatti la moglie, sempre presa da se stessa e dal lavoro, lo dà sempre per scontato, talvolta ridicolizzandolo. Doug desiderava fare il medico, ma dovette abbandonare la facoltà quando Kara rimase incinta, quindi ora gestisce la farmacia del suocero, il quale non gli permette di apportare nessuna modifica nonostante l’abbia intestata al genero.

La vita di Doug cambia quando, durante una delle sue visite a domicilio per la consegna dei farmaci, incontra la bellissima Elizabeth, una donna triste sposata con un uomo benestante di cui però non è innamorata. Doug e Elizabeth hanno modo di rivedersi per la seconda volta in un ristorante, dove lui era andato insieme alla moglie e ai suoi amici, i quali però lo avevano lasciato solo a pagare il conto, Elizabeth inizia a conversare con Doug parlandogli di lei e della sua vita, che nonostante l’opulenza, è piena di rimpianti. Doug non ci mette molto a capire che lui e Elizabeth sono spiriti affini, poi i due finiscono con l’avere un rapporto sessuale.

All’inizio Doug vede la cosa solo come un errore, ma poi lui e Elizabeth diventano amanti iniziando una relazione clandestina, inoltre spesso fanno uso di farmaci per divertirsi, Doug sperimenta un nuovo stile di vita, Elizabeth gli insegna a essere più sicuro si sé e a imporsi, infatti Doug si trasforma in un uomo nuovo, capace di divertirsi, il suo rapporto con suo figlio ne giova molto, come se non bastasse inizia a farsi anche rispettare da sua moglie.

Purtroppo l’uso di pillole che Doug prende direttamente dalle scorte della farmacia non passa inosservato, un agente della DEA ha aperto un’indagine, e questo mette in allarme Doug, inoltre sia lui che Elizabeth sono stanchi di vedersi di nascosto, iniziando ad accarezzare l’idea di lasciarsi tutto alle spalle e scappare via insieme, se non fosse che se Doug lasciasse Kara finirebbe sul lastrico, mentre Elizabeth non avrebbe un soldo dal marito dato che ha firmato un contratto prematrimoniale. I due amanti decidono dunque di uccidere il marito di Elizabeth, perché se lui morisse la vedova sarebbe l’unica beneficiaria del patrimonio, il marito soffre di problemi cardiaci, e se Doug gli desse una dose di Eprosartan superiore alla solita, mischiato con l’alcool che lui beve tutte le sere, morirebbe. Doug decide di andare fino in fondo, la cosa avverrà quella stessa sera, mentre Elizabeth sarà fuori casa, avendo così un alibi.

Doug dà allo spedizioniere i farmaci che dovrà consegnare, tra cui quelli per il marito di Elizabeth, poi va al bar a ubriacarsi, facedendo proprio la conoscenza di Jack, il marito della sua amante, facendo una piacevole conversazione con lui. Doug torna a casa, e mentre Kara e Ethan dormono, lui scrive una lettera alla moglie per dirle addio, ma il mattino dopo Doug, riprendendo lucidità, prende atto dello sbaglio che ha fatto, dando per scontato che Jack sia già morto. Doug è agitato più che mai, un poliziotto lo porta nella sua farmacia, sembra infatti che sia successo qualcosa di terribile, Doug teme che abbiano scoperto ciò che ha fatto, ma l’agente della DEA che stava indagando sui farmaci spariti, lo informa che Noah, lo spedizioniere che consegnava i farmaci di Doug, è morto nella sua farmacia, lui rubava i farmaci per rivenderli, sembra che sia morto proprio perché aveva abusato di troppe pillole. Inoltre Noah è morto prima di poter fare la sua consegna a Jack, il quale quindi è ancora vivo, quest’ultimo va in farmacia e dice a Doug che Elizabeth lo ha lasciato.

Elizabeth telefona a Doug da una cabina telefonica, Doug la informa che Jack è vivo, Elizabeth comunque gli propone di scappare via con lei ugualmente, ma Doug capisce di non poterla seguire perché non può abbandonare suo figlio. Doug torna a casa, Kara trova la lettera d’addio che suo marito le aveva scritto, e vedendolo tornare pensa che Doug abbia cambiato idea decidendo di salvare il loro matrimonio, Kara gli dice che le dispiace per tutte le volte che l’ha trascuarto ma che è disposta a cambiare per lui, però Doug senza giri di parole le dice che il loro matrimonio è finito.

Da allora è passato un po’ di tempo, Doug e Kara si sono lasciati, lui adesso ha ripreso in mano la sua vita, inoltre ha un ottimo rapporto con suo figlio, e finalmente ha potuto apportare alla farmacia le modifiche che desiderava fare. Elizabeth va a trovarlo al lavoro per salutarlo, lei ha in programma di viaggiare per l’Europa, i due si dicono addio con bacio, Doug finalmente può voltare pagina e dare un senso alla sua vita.

Regia di Geoff Moore e David Posamentier

Con Sam Rockwell, Olivia Wilde, Michelle Monaghan, Jane Fonda e Ray Liotta

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *