mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film consigliato a pranzo in TV: “Ricercati – Ufficialmente morti” giovedì 20 agosto 2020

Il film consigliato a pranzo in TV: “Ricercati – Ufficialmente morti” giovedì 20 agosto 2020

film ricercati

Il film consigliato a pranzo in TV: “Ricercati – Ufficialmente morti” giovedì 20 agosto 2020 alle 12:50 su IRIS (Canale 22)

Ricercati ufficialmente morti.png

Ricercati: ufficialmente morti (Extreme Prejudice) è un film del 1987 diretto da Walter Hill ed interpretato da Nick NolteMichael Ironside e Maria Conchita Alonso. È basato su un soggetto di John Milius, anche coautore della sceneggiatura.

All’aeroporto di El Paso, in Texas, cinque sergenti dello US Army si incontrano con il maggiore Paul Hackett, ufficiale a capo dell’Unità Zombie composta totalmente da soldati ufficialmente morti e creata per adempiere una missione sotto copertura.

Jack Benteen è un membro della Texas Ranger Division, che una sera in un bar, uccide per legittima difesa un uomo che aveva resistito all’arresto dopo essere stato accusato di essere un corriere della droga. Tornato a casa Jack ha un rapido scambio di battute con la propria compagna, la cantante messicana Sarita. Il dialogo si chiude con un’accusa di Banteen all’indirizzo di Cash Bailey.

Cash Bailey, un tempo il migliore amico di Jack, è un ex informatore della polizia ora divenuto un signore della droga in Messico. Dopo che due civili, probabili spacciatori, sono morti in un attentato esplosivo, Jack chiede di incontrarsi con Bailey dalla sua parte del confine. Il dialogo fra i due sembra andare bene finché Bailey non cerca di corrompere Banteen, chiedendogli poi di ignorare i viaggi dei suoi corrieri da una parte all’altra del confine e rivangando la sua passata relazione con Sarita. Il ranger rifiuta, intimandogli anzi di abbandonare l’attività di spaccio e di andarsene per sempre.

La mattina dopo Sarita gli chiede l’esito dell’incontro e quando Jack nega ogni particolare su possibili allusioni fatte da Cash su di lei, i due finiscono per litigare. Più tardi, Benteen riceve una soffiata a proposito della presenza di facce nuove, probabilmente uomini di Cash, a una stazione di servizio fuori città e vi si reca assieme allo sceriffo Hank Pearson, suo amico e mentore. Qui scoprono esserci anche il fratello dell’uomo precedentemente ucciso da Banteen. Prima che possano avvicinarlo scoppia una sparatoria in cui Pearson resta ucciso. Due uomini riescono a fuggire dopo la mancata trappola, ma sono uccisi da Hackett e da McRose, che aveva osservato a distanza per studiare il comportamento del ranger, così da non lasciare testimoni che potrebbero bruciare la copertura dell’Unità Zombie. Quella sera, dopo l’ennesima discussione, in cui Jack ha espresso i suoi dubbi sulla stabilità della loro relazione, Sarita è visitata da Cash che la convince a tornare con lui.

Il giorno dopo il commando rapina la banca in cui Bailey deposita i proventi della sua attività e i libri contabili, proprio per impossessarsi di questi ultimi senza destare sospetti. Prima di poter fuggire, tuttavia, uno dei soldati viene ucciso e altri due sono arrestati. A seguito delle ricerche alla centrale e di un dialogo fra Banteen e Hackett, si scopre così che l’Unità Zombie, composta da soldati che in anni precedenti avevano finto la propria morte, è incaricata di distruggere l’organizzazione di Bailey. A questo punto i soldati e il ranger uniscono le forze e attraversano il confine. Mentre Banteen e Bailey discutono delle rispettive scelte di vita davanti a Sarita, il malcontento serpeggia fra i soldati, che incolpano il maggiore per la morte del loro compagno dopo la rapina. Nel frattempo Cash tenta un’ultima volta di riconquistare Sarita, ma lei, non riconoscendolo più come l’uomo di un tempo, torna da Jack.

Hackett ha intanto avvicinato uno dei contabili di Bailey e lo uccide quando questi si rifiuta di consegnargli gli ultimi registri. Uno dei soldati ha però visto la scena e costringe il maggiore a confessare, scoprendolo socio di Cash, o almeno così dice l’ufficiale. Mentre sta per compiersi il destino del triangolo amoroso scoppia un’enorme sparatoria in cui buona parte dell’esercito personale di Bailey e tutti i soldati muoiono. Jack e Cash riprendono il duello forzosamente interrotto. Banteen è costretto a uccidere Bailey e, dopo uno scambio di battute con Lupo, il secondo di Cash, viene lasciato andare via con Sarita; Lupo assume il comando dei superstiti e si prepara a diventare il nuovo signore della droga.

Regia di Walter Hill 

Con Nick NolteMichael Ironside e Maria Conchita Alonso

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *