martedì, Novembre 30, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film storico stasera in TV: “Samson: la vera storia di Sansone” giovedì 3 settembre 2020

Il film storico stasera in TV: “Samson: la vera storia di Sansone” giovedì 3 settembre 2020

film samson

Il film storico stasera in TV: “Samson: la vera storia di Sansone” giovedì 3 settembre 2020 alle 21:00 su 20 MEDIASET (Canale 20)

Risultato immagini per samson 2018 film

Samson è un film drammatico biblico del 2018 diretto da Bruce Macdonald e ispirato alla storia di Samson nel Libro dei giudici. Il film vede la partecipazione di Taylor James  nel ruolo di Samson, insieme a Jackson RathboneBilly ZaneCaitlin LeahyRutger Hauer, e Lindsay Wagner.. Il film è stato rilasciato negli Stati Uniti il ​​16 febbraio 2018. È stato recensito negativamente dalla critica cinematografica ma è stata un grande successo commerciale al botteghino.

Il film inizia con il narratore, Caleb, che rivela che gli ebrei sono stati oppressi dai crudeli filistei per non aver seguito il patto di Dio. Il fratello maggiore di Caleb, Sansone, è sotto un patto nazirita con Dio per liberare gli israeliti dall’oppressione. Nonostante ciò, a Sansone piacciono gli enigmi e le fosse di combattimento invece di prenderlo sul serio. Tuttavia, questo messaggio di speranza arriva alle orecchie del re filisteo, Balek. Comanda a suo figlio Rallah di indagare. Rallah corrompe un signore filisteo per combattere nella speranza di far fuori Sansone. Samson arriva e batte l’uomo forte, mentre nota la figlia del signore, Taren. Sansone la rintraccia e la convince a trascorrere del tempo con lui. Tuttavia, il principe Rallah asservisce il signore e Taren.

Sansone e Taren si innamorano e desiderano il matrimonio. La concubina di Rallah, Delilah, convince Rallah a consentire al matrimonio di controllare meglio Sansone. Alla festa nuziale, Rallah induce Sansone a bere vino, che è contro i suoi voti naziriti. In risposta, Sansone offre un indovinello a Rallah e ai suoi ospiti, scommettendo 30 tuniche filistee. Incapace di risolverlo, Rallah minaccia Taren di scoprire la risposta. Taren induce Samson a rivelarlo, ma Dalila ascolta, dicendo a Rallah la risposta. Quando Rallah dichiara la risposta, Sansone presume che Taren gli abbia detto e si precipita.

Sansone arriva in un presidio filisteo, uccidendoli tutti per legittima difesa. Per prendere le loro tuniche, è costretto a toccare i loro cadaveri, infrangendo il suo secondo voto nazirita. Al suo ritorno, scopre che Rallah ha sposato Taren al suo posto. Infuriato, Sansone trova le volpi e attacca i loro fuochi di fuoco. Li usa per distruggere i campi di grano filisteo. Rallah quindi lancia Taren e suo padre nei campi in fiamme, uccidendoli. Sconfitto, Sansone fugge in una grotta.

I filistei arrivano al villaggio di Sansone e catturano suo padre Manoah, chiedendo che Sansone si arrenda a loro. Nonostante la resa di Sansone, Rallah promette comunque di bruciare il villaggio e che Manoah è stata giustiziata. Mentre dà l’ordine di uccidere Sansone, Sansone prega Dio per avere forza. Sansone uccide 1.000 Filistei con la mascella di un asino, mentre Rallah sopravvive a malapena.

Sansone è unto giudice. Tuttavia, i filistei trattengono il cibo dagli ebrei. Sansone si reca nella capitale dei Filistei per offrire condizioni di pace con Balek. Quando Balek rifiuta l’offerta, Rallah decide di usare Dalila per scoprire la debolezza di Sansone, desiderando il potere che Dio ha di Dio. Prima che Sansone possa lasciare la città, viene indotto a visitare un bordello, dove incontra Dalila. Dalila avverte che la sua vita è in pericolo: la città ha scoperto la sua presenza. Delilah aiuta Samson a fuggire, e i due decidono di incontrarsi a casa di Delilah. Più tardi, i due iniziano a innamorarsi.

L’assenza di Sansone agita gli ebrei nel tentativo di ribellarsi. Alcuni ebrei che disapprovano questo piano informano Rallah, che si muove per catturare Sansone. Quando Caleb lo scopre, si affretta a proteggere Sansone. Nel frattempo, Sansone e Dalila sognano di fuggire e di girare il mondo. Volutamente, Dalila chiede cosa potrebbe legarlo. Sansone rivela che tagliando i capelli, avrebbe rotto il suo ultimo voto nazirita e perso la sua forza. Mentre Dalila taglia i capelli di Sansone, Rallah e le sue forze arrivano. Sansone, ora impotente, viene catturato. Caleb arriva per combatterli ma viene anche catturato. Rallah acceca Sansone e imprigiona i fratelli. Rallah sfoggia questo risultato a Balek, che esorta Sansone a essere ucciso. Tuttavia, Rallah vuole usarlo come lezione per i loro nemici. Nel loro incontro urlante, Rallah uccide Balek e afferra la corona. Delilah arriva nel sotterraneo con i soldi della cauzione per liberare Sansone come penitenza, ma le dice di usarlo per liberare Caleb, cosa che lei fa. Sansone dichiara di aver compiuto i propri desideri anziché quelli di Dio e dice a Caleb di preparare gli ebrei a catturare la città.

Il re Rallah decide di fare arrestare di Sansone quando apprende che non potrà mai ottenere il potere del Dio di Sansone. Sansone viene portato al tempio di Dagon e abusato dai Filistei. Caleb entra nel tempio per sorvegliare Sansone, mentre Dalila partecipa anche per rimorso. Sansone prega ancora una volta per la forza di Dio e spinge i due pilastri principali del tempio. Mentre l’edificio e la statua di Dagon crollano, Sansone, Rallah e Dalilah vengono uccisi, ma Caleb fugge e raduna gli ebrei. In una narrazione, Caleb racconta come gli ebrei fossero stati risvegliati da Sansone e fossero pronti a resistere ai filistei. La scena finale mostra un ragazzo che si alza per combattere un gigante filisteo, diventando il re scelto da Dio per Israele.

Regia di  Bruce Macdonald

Con Taylor James, Jackson RathboneBilly ZaneCaitlin LeahyRutger Hauer, e Lindsay Wagner

Fonte:WIKIPEDIA