giovedì, Ottobre 1, 2020
Home > Marche > Porto Sant’Elpidio, operazione di polizia contro la prostituzione

Porto Sant’Elpidio, operazione di polizia contro la prostituzione

roma

Porto Sant’Elpidio – La sinergia tra la Polizia di Stato e le Polizie Locali del Fermano, in particolare con quelle dei Comuni del capoluogo e costieri, consente di raggiungere quotidianamente ottimi risultati nella prevenzione dei reati e nel contrasto ai fenomeni criminali.

Le attività di collaborazione con le forze dell’ordine vanno dai servizi congiunti di ordine e sicurezza pubblica in occasione di manifestazioni sportive, socio-politiche e culturali, allo scambio di informazioni sulle risultanze delle attività di specifica competenza, così come il controllo del territorio, la vigilanza congiunta di zone a rischio ed i rapporti connessi ai sistemi di videosorveglianza comunali e molto altro.

In particolare, anche nel centro del Comune di Porto Sant’Elpidio negli anni precedenti era presente un rilevante numero di ragazze dedite al fenomeno della prostituzione su strada.

A seguito di interventi normativi delle leggi nazionali, anche il Comune di Porto Sant’Elpidio ha potuto porre in essere le necessarie modifiche al Regolamento di polizia urbana per contrastare il fenomeno della prostituzione da parte di soggetti “palesemente riconoscibili per le modalità di esercizio della stessa ovvero lo stazionamento prolungato da parte di soggetti dediti a tale attività”.

Nell’aprile dello scorso anno, approvati i nuovi articoli del Regolamento, sono stati attivati numerosi controlli congiunti, mirati al contrasto della prostituzione su strada allo scopo di tutelare il decoro urbano e preservare anche la tranquillità e sicurezza sociale, spesso turbate da tali dinamiche.

Via via si sono visti i risultati di questa sinergia, con una rilevante diminuzione del numero di presenze di donne in strada e conseguentemente di clienti che ne richiedevano prestazioni sessuali. Le poche unità rimaste si spostano spesso dal centro urbano a zone periferiche del Comune.

La normativa prevede che, accertata la presenza della prostituta su strada nelle specifiche zone cittadine indicate nel Regolamento comunale, venga alla stessa comminata una sanzione amministrativa ed emesso l’ordine di allontanamento da quel luogo. Sanzioni pecuniarie maggiorate sono previste in caso di violazione del predetto ordine.

Qualora la violazione venga reiterata, è prevista la segnalazione al Questore il quale provvede a valutare l’adozione di una specifica misura di prevenzione: il cosiddetto D.AC.UR (Divieto di accesso alle aree urbane) anche chiamato “Daspo Urbano” che vieta lo stazionamento dei destinatari, per molti mesi, in quelle determinate aree urbane.

Malgrado l’emergenza epidemiologica abbia ulteriormente ridotto il numero dei soggetti dediti alla prostituzione per il timore di contagio dei clienti, un limitato numero continua la sua attività.

Nei confronti di questi, la Divisione Anticrimine della Questura, in collaborazione con la Polizia Locale di Porto Sant’Elpidio ha recentemente emesso e notificato sei provvedimenti di Daspo urbano, la cui eventuale violazione comporta una denuncia all’Autorità Giudiziaria, con la pena prevista dell’arresto da sei mesi ad un anno o addirittura sino a due anni in caso di precedenti penali per reati contro la persona ed il patrimonio.

Nella giornata di ieri gli operatori della Volante della Polizia hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria una giovane straniera destinataria della misura di prevenzione ed ulteriori controlli proseguiranno per infrenare il fenomeno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *