mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro di Wedekind in TV del 23 settembre alle 15.20 su RAI 5: “Lulù – Lo spirito della terra”

Anticipazioni per il Grande Teatro di Wedekind in TV del 23 settembre alle 15.20 su RAI 5: “Lulù – Lo spirito della terra”

lulù

Anticipazioni per il Grande Teatro di Wedekind in TV del 23 settembre alle 15.20 su RAI 5: “Lulù – Lo spirito della terra”

Rai Storia - Domenica con Stefania Sandrelli | Facebook

Per il Grande Teatro in TV in onda oggi mercoledì 23 settembre alle 15.20 su Rai 5 la tragedia “Lulù – Lo spirito della terra” di Frank Wedekind.

Nel 1904 nasce dalla penna di Frank Wedekind una tragedia, composta da Erdgeist (Lo spirito della terra) e Die Büchse der Pandora (Il vaso di Pandora), in cui emerge il personaggio di Lulu, in italiano generalmente accentata in Lulù, resa come l’incarnazione tragica e moderna del mito della femme fatale.

L’opera Lulu di Alban Berg e soprattutto un film muto del 1929 di Georg Wilhelm PabstDie Büchse der Pandora, consacreranno per almeno il secolo a seguire il personaggio come mito nell’immaginario collettivo. La vera trasformazione del personaggio in mito collettivo sarà opera dell’attrice statunitense Louise Brooks che negli anni venti conquisterà il mondo cinematografico, appunto con il primo film di Pabst. Ripresa in innumerevoli opere artistiche, la figura femminile dai capelli a caschetto neri, il trucco essenziale ma intenso, e gli occhi espressivi, sarà elemento di riferimento per intere generazioni.

Influenze

Un fumetto che deve molto a Lulù è Valentina, personaggio dei fumetti creato da Guido Crepax, che debutta nel maggio 1965 sulle pagine della rivista Linus. Valentina assumerà il look di Lulù, alla fine della sua adolescenza, proprio ispirandosi al film Il vaso di Pandora. Sempre nel campo dell’illustrazione va ricordato il tributo all’attrice di Leone Frollo con Immaginando Lulù del 1985.

Molti film si ispireranno alla figura di Lulù, come Lulu on the Bridge (1998), Something Wild (Qualcosa di travolgente1986), Las Edades de Lulú (Le età di Lulù1990), fino al musical di Broadway Spring Awakening (2006, basato su Risveglio di primavera), su musiche di Duncan Sheik e libretto di Steven Sater.

Lulù è dunque un archetipo, una delle tante incarnazioni della Femme fatale, un personaggio materializzato di volta in volta dal volto di attrici reali o personaggi immaginari del mondo dell’illustrazione, dove gli elementi conflittuali, a volte autodistruttivi, si sposano con una fortissima pulsione alla seduzione. Nel 2011 uno dei nomi più celebri dell’rock sperimentaleLou Reed, insieme all’importante band thrash metal dei Metallica, pubblica un cd, intitolato appunto Lulu, dedicato al personaggio.

Lo spirito della terra (Erdgeist) è una tragedia di Frank Wedekind in quattro atti, pubblicata nel 1895. La prima fu allestita il 25 febbraio 1898 al Krystallpalast di Lipsia dall’inedita compagnia Ibsen-Theater, nella quale recitava anche l’autore nei panni del Dr. Schön.

Questo doppio dramma fu inoltre l’ispirazione da cui Alban Berg attinse per scrivere il libretto della sua seconda opera monumentale, Lulu.

Genesi dell’opera

Frank Wedekind lavorò 21 anni alla tragedia di Lulu, precisamente dal 1892 al 1913. La cosiddetta doppia-tragedia, che include i drammi Lo spirito della terra e Il vaso di Pandora, è da ritenersi il capolavoro dell’autore e non solo per la durata della sua gestazione.

I primi manoscritti compaiono nel 1892 nei quaderni di Wedekind. La versione originale del dramma in cinque atti intitolata Il vaso di Pandora. La tragedia di un mostro. Dramma è poi suddivisa dall’autore in due parti: Lo spirito della terra, andato alle stampe per la prima volta nel 1895, e Il vaso di Pandora, la cui equivoca morale causò all’autore scandali teatrali e un lungo e complicato processo penale.

A seguito di numerose rielaborazioni, indirizzate principalmente a ottenere una più ampia comprensione nel pubblico, i due drammi furono unificati nel 1913 nella tragedia di Lulu. La prima di questa versione di Lulu ebbe luogo al Deutschen Schauspielhaus di Amburgo per la regia di Peter ZadekSusanne Lothar recitava la parte di Lulu.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *