venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Lazio > Velletri, 15enne lotta tra la vita e la morte, dopo essersi cosparso di benzina per poi darsi fuoco: indagano i Carabinieri

Velletri, 15enne lotta tra la vita e la morte, dopo essersi cosparso di benzina per poi darsi fuoco: indagano i Carabinieri

escursionista

Velletri, 15enne lotta tra la vita e la morte, dopo essersi cosparso di benzina per poi darsi fuoco: indagano i Carabinieri

VELLETRI – Erano circa le 8.30 di ieri mattina, quando un ragazzo di 15 anni, per motivi ancora da capire, avrebbe deciso di togliersi la vita, cospargendo il suo corpo di benzina per poi darsi fuoco.

Ad accorgersi della raccapricciante scena, è stato il padre, operaio, mentre stava rientrando a casa per accompagnare il figlio a scuola.

In base alle dinamiche dell’accaduto, l’uomo avrebbe notato del fumo provenire dal giardino di casa, così insospettito per la situazione, si sarebbe recato fuori dall’abitazione, dove avrebbe visto il figlio avvolto dalle fiamme.

Di fronte ad una simile scena, il padre ha tentato di salvare il giovane, cercando di spegnere il fuoco con il proprio corpo,nel frattempo, la madre del 15enne avrebbe chiamato i soccorsi.

Una volta segnalato il drammatico contesto, sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco insieme ai Carabinieri e i sanitari del 118, che viste le tragiche condizioni del ragazzo, hanno deciso di allertare l’eliambulanza per trasferire il 15enne presso l’ospedale Gemelli di Roma.

Soccorso anche il padre del giovane, che è stato traportato al nosocomio Sant’Eugenio, con ustioni agli arti inferiori e superiori.

In base al parere dei medici, il 15enne, a seguito di tale gesto, lotta tra la vita e la morte, a causa delle gravi ustioni che avrebbero interessato il 90% del suo corpo.

Il giovane e la sua famiglia sono ben inseriti all’interno della comunità, per questo i militari dell’arma avrebbero deciso di sequestrare il cellulare del 15enne, per avere più informazioni riguardo a questa triste e scioccante vicenda.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *