mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film drammatico stasera in TV: “After Earth” mercoledì 31 settembre 2020

Il film drammatico stasera in TV: “After Earth” mercoledì 31 settembre 2020

film After earth
Il film drammatico stasera in TV: “After Earth” mercoledì 31 settembre 2020 alle 21:20 su Rai 4
(none)
After Earth[1] è un film del 2013, diretto da M. Night Shyamalan, con protagonisti Will e Jaden Smith. La sceneggiatura narra di un futuro in cui la Terra è stata devastata a tal punto che gli umani hanno dovuto abbandonarla. Protagonisti della storia sono il tredicenne Kitai e suo padre, il generale Cypher, che, a causa di un incidente dell’astronave sulla quale stavano viaggiando, precipitano sulla Terra, divenuto luogo ostile e abitato da predatori evoluti. After Earth è stato distribuito nelle sale cinematografiche il 31 maggio 2013 negli Stati Uniti, mentre il 6 giugno in Italia. È stato stroncato dalla critica e ha incassato circa 243 milioni di dollari contro un budget di 130 milioni di dollari. A causa di innumerevoli cataclismi il genere umano è costretto ad abbandonare la Terra, tentando di insediarsi su un nuovo pianeta lontano dal sistema solare: Nova Prime. Ma una civiltà aliena attacca gli umani con gli “Ursa”, mostri con sei zampe ed un corpo simile a quello di un insetto completamente ciechi, addestrati per percepire i feromoni emanati da un corpo quando prova paura. A causa di questi mostri il genere umano rischia ora una nuova estinzione. Per questo viene addestrato dal generale Cypher Raige un gruppo di Ranger in grado di non provare paura, ossia di “spettrare”, rendendosi invisibili agli attacchi degli Ursa. In passato, a causa di un attacco di tali mostri, lo stesso generale aveva perso la sua primogenita, Senshi. Questa infatti, trovandosi sola in casa con il fratellino Kitai, lo aveva chiuso all’interno di una cupola di vetro per evitare che l’Ursa sentisse il suo odore, mentre lei si era sacrificata al suo posto, morendo sotto lo sguardo atterrito del fratello.[2] Kitai, crescendo, decide di addestrarsi per diventare un Ranger, come suo padre, ma proprio il giorno del ritorno di Cypher da una lunga missione, viene bocciato all’esame. Cypher, per riallacciare la relazione con il figlio decide di abbandonare il corpo dei Ranger, per cui, nella sua ultimissima missione lo porta con sé. Purtroppo, durante il viaggio un asteroide danneggia gravemente l’astronave che precipita sulla Terra. Ad un certo punto si rendono conto di essere gli unici sopravvissuti. Cypher, gravemente ferito ad una gamba non si può muovere, per cui il giovane Kitai, supportato tatticamente dal padre, dovrà attraversare un territorio minaccioso e sconosciuto per recuperare un dispositivo di segnalazione d’emergenza che si trova nella coda dell’astronave. Nello schianto infatti essa si era spezzata in due tronconi: le sezione di testa (con Cypher e Kitai) in cui il dispositivo di segnalazione si è danneggiato e la sezione di coda, in cui è presente un ulteriore dispositivo che costituisce l’unica speranza per i due protagonisti di essere rintracciati e salvati. Kitai dopo alcuni giorni di cammino e dopo aver superato numerose peripezie arriva finalmente ai resti della coda dell’astronave, distante circa 100 km dalla sezione di testa. Riesce quindi a recuperare il dispositivo di segnalazione che si rivela integro ma non tecnicamente operativo in quella zona. È quindi necessario che Kitai scali una montagna per poter raggiungere una postazione dalla quale il segnale possa partire. Durante la scalata deve però superare un ultimo ostacolo: l’attacco di un mostro “Ursa” che era trasportato sulla loro stessa astronave e che pure era sopravvissuto allo schianto, riuscendo anche a liberarsi dalla gabbia in cui era imprigionato. Dopo un iniziale momento di difficoltà Kitai riesce infine ad uccidere l’Ursa e a far partire il segnale intergalattico. Regia di M. Night Shyamalan Con: Will e Jaden Smith Fonte: WIKIPEDIA
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *