sabato, Ottobre 23, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Le Parole della settimana” del 3 ottobre alle 20.20 su RAI 3: con Roberto Vecchioni e Veronica Pivetti

Anticipazioni per “Le Parole della settimana” del 3 ottobre alle 20.20 su RAI 3: con Roberto Vecchioni e Veronica Pivetti

le parole della settimana

Anticipazioni per “Le Parole della settimana” del 3 ottobre alle 20.20 su RAI 3: con Roberto Vecchioni e Veronica Pivetti

(none)

Massimo Gramellini torna protagonista del sabato sera di Rai3 con la nuova stagione de “Le Parole della Settimana”, in onda sabato 3 ottobre alle 20.20. La grande novità di questa edizione è l’ingresso nel cast fisso di Roberto Vecchioni e Veronica Pivetti. Il “Professore” che con le sue opere ha emozionato milioni di italiani, sarà il “signore delle parole” che racconterà in ogni puntata la storia di una parola. Veronica Pivetti, volto amato dal pubblico televisivo, sarà invece protagonista di un monologo semiserio dedicato all’attualità. Altra novità è il giovane critico d’arte Jacopo Veneziani che, nella prima puntata, prenderà spunto dalla rielaborazione di Francesco Vezzoli di un dipinto del ‘600, per parlare della figura dell’influencer nella storia dell’arte.  Confermata la presenza di Saverio Raimondo, che offrirà ogni puntata un videoracconto sul fatto da lui ritenuto il più rilevante. Il protagonista del primo videoclip sarà il monopattino, mezzo di trasporto nato all’inizio dell’Ottocento ma tornato di moda con la diffusione dei propulsori elettrici. Tra gli ospiti, come di consueto i protagonisti dell’attualità politica, sociale e culturale del Paese. Nella prima puntata: Paolo Mieli, lo scrittore Jonathan Bazzi, finalista al Premio Strega 2020, e l’editorialista de La Stampa Michela Marzano. Le Parole della Settimana continuerà a dare spazio anche a storie straordinarie di vita quotidiana, raccontate in prima persona da chi le ha vissute, cittadini comuni che hanno saputo distinguersi per capacità, generosità o professionalità. In chiusura di puntata la “Buonasera” di Massimo Gramellini, un monologo ispirato ai fatti di cronaca.