venerdì, Febbraio 26, 2021
Home > Abruzzo > Parco Nazionale della Majella, l’orsa Peppina ha il suo nuovo radiocollare

Parco Nazionale della Majella, l’orsa Peppina ha il suo nuovo radiocollare

parco nazionale

Parco Nazionale della Majella, l’orsa Peppina ha il suo nuovo radiocollare  

Il susseguirsi di incursioni all’interno di centri abitati ha spinto la squadra di emergenza orso (BET team) del Parco Nazionale della Majella a programmare un intervento specifico per catturare l’orsa F1.99.

La cattura, realizzata nell’ambito del Progetto Life ARCPROM, ha avuto esito positivo e ora F1.99, meglio nota come Peppina

, ha il suo nuovo radiocollare. I veterinari e i biologi del Wildlife Research Center del Parco adesso potranno controllare al meglio i suoi movimenti anche se  il collare gps non potrà evitare nuove incursioni nei pollai per cercare cibo prima del letargo.

L’orsa ‘problematica’ ha 13 anni, pesa 135 kg ed è stata catturata alcune notti fa a Palena (Ch). Attirata da una gran quantità di mele, è entrata in una trappola specifica per orsi, una ‘tube trap’, sistemata vicino a uno dei pollai che aveva preso di mira nei giorni scorsi.  

“Con la cattura e l’applicazione del radiocollare – spiega il Direttore del Parco, Luciano Di Martino – riusciremo ad avere un monitoraggio più attento degli spostamenti di Peppinain un momento così importante, quale quello che precede l’ingresso in tana. Riusciremo, così, ad essere più vicini alla popolazione mentre l’orsa compirà le sue incursioni nei centri abitati rendendo più efficaci e mirate le diverse misure, anche innovative, che metteremo in atto nel corso del Progetto Life ARCPROM per la prevenzione dei danni. Vorrei sottolineare che la cattura dell’orsa Peppina, in un periodo in cui abbiamo deciso di limitare le attività di campo, è stata svolta dagli operatori coinvolti rispettando anche tutte le procedure anti covid”.

Peppina, risvegliata dalla sedazione necessaria per applicarle il radiocollare, è già tornata nei boschi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Parco Nazionale della Majella, l’orsa Peppina ha il suo nuovo radiocollare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *