martedì, Novembre 30, 2021
Home > Italia > Savona, uccide la figlia della compagna e si toglie la vita

Savona, uccide la figlia della compagna e si toglie la vita

sulmona

Savona, cerca di difendere la madre dal compagno: lui la uccide, poi si toglie la vita. La vittima i chiamava Jessica Novaro e lavorava in un supermercato a Borghetto Santo Spirito

SAVONA – Uccisa per aver tentato di difendere la mamma dall’aggressione del compagno al culmine dell’ennesima lite. Tra i due le cose non andavano bene da parecchio tempo e la donna stava pensando di interrompere la relazione. Ci sarebbe stato proprio questo aspetto alla base del diverbio, poi degenerato.

Una lite tra Corrado Testa e la compagna all’origine dell’omicidio -suicidio in provincia di Savona

Jessica Novaro, 29 anni, ha cercato disperatamente di proteggere la mamma da quella furia cieca. Poi, all’improvviso l’uomo, pistola alla mano, ha esploso un colpo. La giovane, sanguinante, è scesa in strada. Poi si è accasciata a terra, ormai priva di vita. Pur se ferita al petto, è riuscita a fare diversi metri fuori da casa ed ha chiesto aiuto ai vicini prima di cadere a terra morta. L’uomo, a sua volta uscito di casa, di fronte a quella scena non ha retto e si è tolto la vita di fronte ad alcuni residenti che nel frattempo avevano allertato i soccorsi. Si chiamava Corrado Testa, 56 anni, era agricoltore e cacciatore.

Anni addietro aveva perso la moglie nel corso di un incidente agricolo. La tragica vicenda ha avuto luogo nel pomeriggio di ieri a Casanova Lerrone, nell’entroterra di Albenga, in provincia di Savona. Indagano i carabinieri. Testa è deceduto poco dopo l’arrivo dei soccorritori, mentre sarebbe rimasta illesa la mamma di Jessica. Da quanto è stato possibile apprendere, si cercherebbe una terza persona, rimasta probabilmente ferita. Sul posto il magistrato di turno della procura di Savona, Maddalena Sala. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net