domenica, Febbraio 28, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film biografico stasera in TV: “Truth. Il prezzo della verità” domenica 31 gennaio 2021

Il film biografico stasera in TV: “Truth. Il prezzo della verità” domenica 31 gennaio 2021

film truth

Il film biografico stasera in TV: “Truth. Il prezzo della verità” domenica 31 gennaio 2021 alle 21.10 su Rai Storia

(none)

Truth – Il prezzo della verità (Truth) è un film del 2015 diretto da James Vanderbilt. La pellicola, con protagonisti Cate Blanchett e Robert Redford, è l’adattamento cinematografico delle memorie della giornalista Mary Mapes, intitolate Truth and Duty: The Press, the President and the Privilege of Power e racconta del servizio tv trasmesso nel settembre 2004 dalla CBS nel corso della trasmissione giornalistica 60 Minutes di cui la Mapes era produttrice, noto come Killian documents, sul servizio militare svolto dal futuro presidente George W. Bush nella Guardia Nazionale del Texas, per evitare di partecipare alla guerra del Vietnam.

Truth - Il prezzo della verità.jpg

A pochi mesi dalle elezioni presidenziali con le quali George W. Bush cercherà nel 2004 di confermarsi alla guida del paese, la brillante giornalista Mary Mapes torna ad indagare sull’arruolamento dello stesso Bush nella Guardia Nazionale.

Il sospetto è che nel 1972, Bush, come altri “figli di papà” texani siano stati raccomandati per essere arruolati nella Guardia Nazionale, evitando l’esercito regolare e quindi la certezza di prendere parte alla guerra del Vietnam.

A confermare la circostanza è Ben Barnes, allora governatore del Texas. Ma il riscontro di un esponente del Partito Democratico non è abbastanza per un grande scoop. Così, sostenuta dall’anchorman Dan Rather, Mary e la sua squadra trovano dettagli interessantissimi sull’operato di George W. Bush nella Guardia Nazionale. Grazie a Bill Burkett, un colonnello in pensione, ricevono dei documenti che proverebbero come il soldato Bush fosse tutt’altro che un modello, e in particolare pare che non fosse stato presente per mesi nella sede del suo addestramento.

Su pressione della rete CBS Mary Mapes deve confezionare in fretta il servizio da inserire nella popolarissima trasmissione giornalistica 60 Minutes condotta da Rather. I documenti chiave, ricevuti solo in copia, hanno origine incerta e la loro autenticità è confermata solo parzialmente.

Così, nonostante il servizio faccia sensazione, l’attaccabilità dei documenti si rivela un boomerang.

Nell’inchiesta interna che segue, al termine del dibattimento, la Mapes sottolinea come dovrebbe essere più importante la sostanza dell’indagine, sulla quale si è sorvolato, che non lambiccarsi sull’autenticità di documenti controversi. Così facendo però, in qualche modo, lei stessa non fa che confermare le accuse sul suo conto, dando priorità all’interesse politico rispetto alla deontologia professionale. E così è licenziata al pari di tutta la sua squadra, collaboratori e superiori responsabili della CBS.

George W. Bush batte Kerry e apre il suo secondo mandato, mentre Dan Rather conclude amaramente una gloriosa carriera e Mary Mapes, sconfitta, smetterà di fare la giornalista.

Regia di James Vanderbilt

Con Robert Redford., Cate BlanchettTopher Grace, Dennis Quaid e Bruce Greenwood

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *