giovedì, Marzo 4, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film commedia dopo pranzo in TV: “Sidney White – Biancaneve al college” domenica 31 gennaio 2021

Il film commedia dopo pranzo in TV: “Sidney White – Biancaneve al college” domenica 31 gennaio 2021

film sidney white

Il film commedia dopo pranzo in TV: “Sidney White – Biancaneve al college” domenica 31 gennaio 2021 alle 14.50 su Paramount Network (Canale 27)

Biancaneve al college.jpg

Sydney White – Biancaneve al college (Sydney White) è un film del 2007 diretto da Joe Nussbaum. Il film è una rilettura in chiave moderna della fiaba di Biancaneve e i sette nani, con protagonista la studentessa di un college americano, interpretata da Amanda Bynes, Sara Paxton e Matt Long.[1]

Sydney White è la figlia di un idraulico, cresciuta senza madre, morta quando lei aveva 9 anni, tra gli operai edili di suo padre. Sydney si guadagna una borsa di studio per il college ed entra nella confraternita delle Kappa Phi Ni, sperando di seguire le orme della madre. Arrivata al campus fa amicizia con Nana Hotchkiss anche lei figlia di una ex-consorella delle Kappa. Alla festa di benvenuto auto delle matricole si scontrerà con la presidentessa della confraternita delle Kappa Phi Ni, Rachel Witchburn che considera Sidney non degna di far parte della confraternita; poco dopo Sydney conosce e si invaghisce di Tyler, l’ex-fidanzato di Rachel.

Per far parte delle Kappa, Sydney e le altre ragazze vengono sottoposte a varie e bizzarre prove di iniziazione (rispondere a domande sulla storia e i costumi della confraternita, pulire i bagni degli uomini….), ma dopo aver terminato il corso di iniziazione alla festa di debutto Rachel la umilia, utilizzando la sua autorità presidenziale per dichiarare Sydney inadatta ad essere un Kappa. Umiliata e triste, Sydney abbandona immediatamente la residenza delle Kappa e lascia la casa. Senza nessun posto dove andare, Sydney viene ospitata da sette studenti nerd emarginati: Lenny, Terrence, Jeremy, Gurkin, Spanky, George e Embelé. I sette ragazzi vivono nel “Buco Nero”, (così chiamato perché “risucchia gli sfigati”), una casa fatiscente ex-dormitorio per studenti in sovrannumero, che non appartiene a nessuna confraternita.

Sydney inizia a vivere con i sette ragazzi, instaurando una profonda amicizia e aiutandoli a destreggiarsi nella vita. Allo scopo di far cadere il potere che le confraternite esercitano sul college, Sydney convince Terrence a concorrere per il titolo di Presidente del corpo studentesco, al fine di riprendere ciò che i greci hanno avuto per tanto tempo. Le cose sembrano andare bene inoltre Sydney inizia a uscire con Tyler che si dimostra un ragazzo gentile e volenteroso e più nerd di quanto non appaia. Gelosa del rapporto che si sta instaurando tra i due Rachel fa invitare Sydney e i suoi amici a una festa dove non solo umilia i ragazzi facendoli spogliare e mettere in imbarazzo davanti a tutti gli studenti ma rivela che Terrance non può concorrere ed essere eletto perché è già laureato; come colpo di grazia Rachel informa che farà demolire il Buco Nero per far sorgere il Centro Residenziale Witchburn-Prince per le confraternite. Sydney delusa dal coinvolgimento di Tyler per il progetto lo lascia. I ragazzi, arrabbiati con Sydney per averli fatti sfrattare dal loro dormitorio, sono costretti a trasferirsi in un motel. Triste e sconsolata per l’abbandono da parte dei suoi amici riceve la visita di suo padre, che preoccupato per la figlia, l’ha raggiunta spiegandole che il suo obbiettivo non è rivivere la vita di sua madre ma fare le esperienze che l’hanno resa una persona meravigliosa.

Di nuovo piena di entusiasmo Sidney si ricongiunge coi suoi amici e si candida lei stessa per la Presidenza; per la sua campagna non coinvolge solo i suoi amici ma tutti gli studenti che a causa delle confraternite non hanno voce in capitolo, facendo andare su tutte le furie Rachel, che le metterà i bastoni tra le ruote in ogni modo, arrivando a pagare un hacker per infettare il suo portatile eliminando la sua tesi per il dibattito finale. Decisa a non arrendersi passa la notte in bianco per finire la sua tesi fino ad addormentarsi poco prima che il dibattito inizi. Tyler, con cui nel frattempo si è riappacificata, preoccupato per lei la raggiunge e la sveglia con un bacio giusto in tempo.

Al dibattito sembra che Rachel sia la favorita ma con l’aiuto di tutte le minoranze del campus Sydney prende forza e vince le elezioni. Mentre Rachel per il suo comportamento viene accerchiata dalle altre ragazze della sorellanza Kappa e privata del suo status. Con la vittoria di Sydney il Buco Nero viene completamente ristrutturato e ribattezzato “Libertà al Settimo Potere”, tutti i ragazzi hanno dato una svolta alla loro vita da studenti, perfino Terrence che, dopo aver venduto la sua sua teoria sugli eventi sportivi a una società, è diventato milionario.

Sydney ha finalmente capito che la sua vita al college non è determinata dal fatto che faccia parte di una confraternita, sia una nerd o altro, ma è il legame con le persone e le esperienze che vivono insieme, la cosa più importante.

Regia di  Joe Nussbaum

Con Amanda BynesSara Paxton e Matt Long

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *