sabato, Settembre 18, 2021
Home > Abruzzo > Chieti, secondo macabro ritrovamento: ancora reperti ossei

Chieti, secondo macabro ritrovamento: ancora reperti ossei

'Ndrangheta

Chieti, secondo macabro ritrovamento: ancora reperti ossei

CHIETI – Prima il macabro ritrovamento di fine febbraio a Sambuceto di San Giovanni Teatino, in provincia di Chieti: alcuni ragazzi, mentre stavano percorrendo a piedi una zona poco frequentata, a quasi 30 metri dalla sponda del fiume Pescara, nella parte retrostante del vecchio poligono di tiro, si erano trovati di fronte allo scheletro di una persona giacente in un terreno.

E ora Chieti: nella giornata di ieri, in prossimità del palazzetto dello sport del Tricalle, un uomo, che si trovava a passeggiare in zona, ha rinvenuto resti ossei, lanciando immediatamente l’allarme.

Sul posto i carabinieri della compagnia di Chieti ed il sostituto procuratore Giancarlo Ciani, che ha effettuato un sopralluogo. 

Da quanto è stato possibile apprendere, potrebbe trattarsi di ossa umane, ma al momento non esistono certezze: i frammenti sono scheletrizzati e serviranno dunque analisi ed esami per accertarne la natura.

I frammenti sono stati quindi consegnati al medico legale Pietro Falco e ad un antropologo, che dovranno effettuare tutti gli esami del caso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net