mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb: prova d’orgoglio dei rossoblu che battono a domicilio la Vis Pesaro 1-3

Samb: prova d’orgoglio dei rossoblu che battono a domicilio la Vis Pesaro 1-3

samb

Samb: prova d’orgoglio dei rossoblu che battono a domicilio la Vis Pesaro 1-3

di Marco De Berardinis

Reti segnate tutte nel primo tempo da Lescano, D’Ambrosio e D’Angelo per i rossoblu, Di Paola per la Vis. Rigore fallito da Marchi nella ripresa

Dopo la vittoria contro l’Arezzo, la Samb concede il bis, questa volta in trasferta, al Benelli di Pesaro contro la Vis, dove i ragazzi di Montero segnano ben tre reti. E’ successo tutto nella prima frazione di gioco, con goal ed emozioni, dove le due squadre si sono affrontate a viso aperto dando vita ad una gara dall’alto contenuto tecnico ed agonistico. Nella ripresa i ragazzi di Montero hanno controllato la gara non regalando nulla agli avversari, se si eccettua un rigore, dato con una certa magnanimità dall’arbitro e fallito da Marchi, finito sulla traversa.

Contro i rossiniani il tecnico Montero, che doveva fare a meno degli infortunati Lavilla, Shaka Mawuli, Lombardo, Trillò, Di Pasquale e Padovan, confermava per dieci undicesimi la formazione che aveva battuto l’Arezzo, unica novità il ritorno di D’Angelo a centrocampo, con Liporace che arretrava sulla linea dei terzini al posto di Enrici che finiva in panchina, confermato il 4-4-2.

In casa biancorossa, il tecnico Di Donato confermava per nove undicesimi la formazione che aveva sbancato l’Orogel-Manuzzi di Cesena, le uniche novità riguardavano il centrocampo con Tassi e Giraudo che prendevano il posto rispettivamente di Ejjaki e Nava, confermato il 3-5-2.

PRIMO TEMPO

Inizio scoppiettante del match, in cui i rossoblu facevano capire subito le proprie intenzioni. Infatti già al 2’ si affacciavano in area avversaria, era Fazzi che metteva in mezzo per Maxi Lopez che svettava di testa, ma la sfera terminava alta sopra la traversa. Non trascorrevano quattro minuti che i rossoblu passavano in vantaggio. Correva il 6’ quando Lescano riceveva la sfera da Angiulli, si liberava di Di Sabatino e lasciava partire un tiro angolato che Bertinato, forse partito in ritardo, non riusciva a trattenere e si infilava in rete. Vis Pesaro 0 – Samb 1.

Due minuti più tardi Bertinato concedeva il bis, su una punizione battuta da Angiulli in area avversaria, il portiere vissino, in presa aerea, non tratteneva la sfera, che gli scivolava a terra, D’Ambrosio era il più lesto a raccoglierla e la metteva dentro. Vis Pesaro 0 – Samb 2.

Subita la seconda rete, la Vis si riversava nella metà campo dei rossoblu ed iniziava a macinar gioco cingendo d’assedio la porta difesa da Nobile. Al 12′ bella combinazione della Vis Pesaro, con Tassi che serviva in verticale Carissoni e sulla palla di ritorno provava il tiro, la sfera sfiorava il palo. Un minuto più tardi era Di Paola che ci provava dal limite dell’area, il suo tiro però veniva respinto da un ottimo Nobile.

Al 14’ i vissini accorciavano le distanze, da una rimessa laterale battuta in mezzo, sia D’Ambrosio che Cristini non intercettano la sfera, alle loro spalle sbucava Di Paola che lasciava partire un diagonale che trafiggeva l’incolpevole Nobile. Vis Pesaro 1 – Samb 2.

Era un assedio quello della Vis, al 16’ Tassi ci provava dal limite, parava a terra Nobile. Al 18’ era Garissoni a provarci dalla distanza con un gran tiro, Nobile parava ma la palla si inpennava, ci pensava allora D’Ambrosio a deviarla di testa in angolo. Un minuto più tardi altra occasione per la Vis, stavolta con Gucci, che raccoglieva una palla vagante al limite dell’area e provava il tiro a botta sicura, ancora una volta Nobile salvava con una gran parata.

I rossoblu rispondevano al 27’ con una combinazione Botta Lescano, il tiro dell’attaccante argentino veniva deviato in angolo da Bertinato. Due minuti più tardi era lo stesso Botta a tentare la conclusione, deviava in angolo Bertinato. Al minuto 30 i ragazzi di Montero calavano il tris; su angolo battuto da Botta, sul primo palo, svettava in area D’Angelo che anticipa Gucci e spediva la sfera alle spalle di Bertinato. Vis Pesaro 1 – Samb 3.

Al 34’ un gran tiro da distanza assiderale di Rossi, sfiorava l’incrocio dei pali. I rossiniani tornavano dalle parti di Nobile al 40’ con Di Paola su punizione dai 20 metri costringeva alla deviazione in angolo Nobile. Negli ultimi minuti di gara i rossoblu controllavano senza grossi problemi gli attacchi velleitari dei vissini andando al riposo in vantaggio di due reti. Vis Pesaro 1 – Samb 3.

SECONDO TEMPO

La ripresa iniziava con i rossiniani subito in avanti nel tentativo di ridurre lo svantaggio, ma i rossoblu non si facevano schiacciare e ribattevano colpo su colpo. Al 51’ Botta su punizione metteva la palla in mezzo, respingeva la difesa rossiniana, dal limite ci provava Lescano, parava senza difficoltà Bertinato. Al 61’ era la Vis a provarci con una girata di Di Sabatino in area, parava a terra Nobile.

Al 64’ un dubbio fallo in area di D’Ambrosio su Marchi, veniva punito con il rigore; batteva lo stesso Marchi ma la sfera colpiva la parte inferiore della traversa e tornava in campo, poi il tiro di Di Paola era debole e parava senza problemi Nobile. I rossiniani continuavano a pigiare sull’acceleratore attaccando a pieno organico. Al 70’ una girata di Marchi in area, si perdeva di poco alta sopra la traversa.

All’88′ punizione dalla destra per Di Paola che la metteva in mezzo, si creava una mischia in area rivierasca, risolta da una svirgolata di Maxi Lopez che allontanava la sfera. La Vis attaccava a pieno organico credendo fino alla fine in una ipotetica rimonta, ma i rossoblu facevano buona guardia difendendosi con ordine. Dopo cinque minuti di recupero arrivava il triplice fischio finale dell’arbitro che sanciva una vittoria più che meritata, dimostrando sul campo che le vicende societarie non avevano intaccato minimamente il morale della squadra rossoblu.

Questo il tabellino della gara Vis Pesaro – Sambenedettese: 1 – 3

VIS PESARO (3-5-2): Bertinato; Di Sabatino, Ferrani ©, Stramaccioni (46’ Brignani); Carissoni (76’ Germinale), Tassi (57’ Benedetti), Gelonese, Di Paola, Giraudo (57’ Nava); Cannavò, Gucci (57’ Marchi). A disp.: Ndiaye, Bastianello, Ejjaki, D’Eramo, Tessiore, Pannitteri, Lazzari. All. Daniele Di Donato

SAMBENEDETTESE (4-4-2): Nobile; Fazzi (59’ Scrugli), Cristini (54’ Biondi), D’Ambrosio ©, Liporace; Botta, Angiulli, Rossi (54’ De Ciancio), D’Angelo (75’ De Goicoechea); Maxi Lopez ©, Lescano. A disp.: Laborda, Fusco, Enrici, Mhemetaj, Chacòn, Babic, Serafino, Bacio Terracino. All. Paolo Montero

ARBITRO: Davide Di Marco di Ciampino. Giudici di linea: A. Cravotta/S. Camilli Quarto Uff.: A. Bordin

NOTE: Cielo nuvoloso con forte vento, temperatura 8° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Vis Pesaro con casacca a strisce verticali biancorosse e pantaloncini rossi, Samb in completo blu con innesti rossi sulle casacche. Gara a porte chiuse.

MARCATORI: 6’ Lescano (S.), 8’ D’Ambrosio (S.), 14’ Di Paola (Vis), 30’ D’Angelo (S.)

AMMONITI: 37’ Stramaccioni (Vis), 44’ Fazzi (S.), 44’ Cannavò (Vis), 44’ Rossi (S.), 49’ Di Sabatino (Vis), 59’ Gelonese (Vis), 64’ D’Ambrosio (S.), 66’ Maxi Lopez (S.), 85’ Montero (all. S.),

ESPULSI:  

ANGOLI: 9 – 4

RECUPERO: 2’ 1° T. – 5’ 2° T.