domenica, Aprile 11, 2021
Home > Marche > Anche la prossima settimana le Marche rimangono in zona rossa

Anche la prossima settimana le Marche rimangono in zona rossa

Anche la prossima settimana

Anche la prossima settimana le Marche rimangono in zona rossa

MARCHE – “Buongiorno a tutti. Mi dispiace dovervi comunicare che a causa del numero dei contagi riscontrati nella nostra regione nella scorsa settimana, che sono superiori a 250 ogni 100.000 abitanti, anche la prossima settimana saremo in zona rossa per quanto stabilito dall’ultimo decreto legge.

Nel corso di questa settimana il numero dei contagi e la pressione nei pronto soccorso si sta riducendo, mentre resta ancora molto alta la pressione ospedaliera. Nonostante la comprensibile esasperazione e le molteplici difficoltà, continuo a raccomandare a tutti la massima attenzione per superare quanto prima questa situazione complicata. Nel frattempo continua la campagna di vaccinazione.

A questa mattina sono oltre 147 mila i marchigiani che hanno ricevuto la prima dose, quasi il 10% della popolazione regionale, per un totale di oltre 230 mila somministrazioni, il 91,3% delle dosi che ci sono state consegnate”.

Così il Presidente della regione Marche, Francesco Acquaroli, sul proprio profilo Facebook.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Anche la prossima settimana le Marche rimangono in zona rossa

  1. Gentile Acquarolo, spero non vengano riaperte le scuole d’infanzia per la sicurezza e il rispetto di chi vi lavora.Da quando è iniziata la zona rossa sono sempre andata per la presenza di 2 fratellini.Siamo in 7 presenti per 2 bambini, i loro genitori non lavorano.Ce ne sarebbero altri bambini con maggiori difficoltà, ma non hanno avuto neanche.il sostegno nel corso dell’anno.Bimbi e maestre stanno fino alle 12:30.Io devo rimanere fino alle 14:42, ma se volessi andar via prima dovrei chiedere un permesso.Io sono invalida e ho bisogno di lavorare, però dover aprire la scuola per 2 bambini e vedere che le maestre li portano in giardino e se ne stanno sedute a chiacchierare, mi sembra una mancanza di rispetto. Poi pretendono e fanno richieste.Siamo in zona rossa, riaprire farebbe sì che i genitori rimanderebbero a scuola i figli anche se con dermatiti, febbre, virus e altro. Se si chiudono le scuole lo si faccia per tutti gli ordini e gradi.La salute è anche un mio diritto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *